La Rivit compie 50 anni e guarda al futuro

L’azienda leader nel settore della meccanica festeggia entrando nel Gruppo Fervi e presentando il nuovo amministratore delegato

La Rivit compie 50 anni e guarda al futuro
La Rivit compie 50 anni e guarda al futuro

Rivit, azienda di Ozzano, leader nel settore rivetti e rivettatrici recentemente entrata a far parte di Fervi Group, festeggia un compleanno importante e consolida il suo approccio al mercato internazionale in oltre 65 Paesi, con due sedi estere in India e Marocco, e con nuove partnership orientate ad ampliare l’offerta merceologica sia a livello nazionale che internazionale. La storia di Rivit si dipana lungo la via Emilia con una serie di sedi storiche ampliate negli anni per poter ospitare una realtà in costante crescita e che trova oggi una collocazione di prestigio nella moderna palazzina nei pressi dell’A14, con uffici direzionali, un moderno magazzino automatizzato e un punto vendita di attrezzature aperto ai professionisti del territorio che, in occasione del cinquantesimo, diventa il primo punto vendita fisico di Mister Worker, il più importante portale online italiano degli utensili di ferramenta.

In occasione del cinquantesimo è stato anche presentato il nuovo amministratore delegato Francesco Montanari, manager con esperienza nella gestione dei mercati esteri per importanti società italiane, a cui Fervi Group ha affidato la guida di Rivit con l’obiettivo di consolidare la leadership nazionale e ottimizzare la presenza internazionale dell’azienda, sia attraverso partnership strategiche sia lavorando sull’organizzazione della struttura e sulla gamma di prodotti da offrire al mercato.

"Cinquant’anni di attività e l’appartenenza a un gruppo dinamico come Fervi sono un ottimo punto di partenza per costruire nuove opportunità di crescita - ha dichiarato Francesco Montanari, amministratore delegato di Rivit -. L’obiettivo è continuare ad essere sempre più un punto di riferimento, sia per gli operatori dell’industria 4.0, sia in ambito più artigianale, pronti a cogliere sfide e opportunità che un mercato ampio e diversificato come quello del fissaggio propone ai migliori operatori del settore".

"Cinquant’anni sono tanti, ma siamo in un settore in cui a 50 anni si è ancora bambini - racconta con gioia il presidente di Fervi Roberto Tunioli -. Abbiamo concorrenti all’estero che hanno cent’anni. Vogliamo crescere ancora e abbiamo molti programmi per i prossimi 25 anni. Il nostro impegno ora va anche alle zone colpite dall’alluvione: abbiamo sollevato dal pagamento mensile delle fatture tutti i rivenditori che si trovano nelle zone colpite. Ci diranno loro quando potranno pagarci. Abbiamo, inoltre, donato due bidoni aspiratutto che, se anche non sono perfetti per dragare acqua, credo saranno utili soprattutto in quelle zone dove mancano attrezzi di ogni genere e tutto diventa utile e prezioso".

Zoe Pederzini