La Sagra della primavera

Questa sera, nel Teatro del Baraccano, torna la rassegna Atti Sonori con La Sagra della Primavera di Stravinsky. Coreografie di Elisa Pagani, interpretazioni della compagnia Dna e due pianoforti in dialogo. Un rituale di sacrificio per rinascere e rendere fertili le nostre vite.

Questa sera torna Atti sonori nel Teatro del Baraccano. La rassegna (dalle 18.30) propone la celebre pagina straviskyana La Sagra della Primavera nella riduzione per due pianoforti che dialogano in scena con i danzatori della compagnia Dna, con le coreografie di Elisa Pagani.

Il rituale del sacrificio, centrale nell’opera del compositore, è visto dalla coreografa come punto di partenza e momento catartico dell’evoluzione umana; è imprescindibile quindi la necessità di lasciar morire una parte di sé per poter rinascere e rendere fertili le nostre vite.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro