Laboratori e visite guidate. Torna l’età napoleonica

Dalla chiesa di San Giovanni Battista ai luoghi del Risorgimento. La pittura bolognese pronta a svelarsi tra storia, racconti e curiosità.

Laboratori e visite guidate. Torna  l’età napoleonica
Laboratori e visite guidate. Torna l’età napoleonica

Il Comune di Persiceto ha organizzato una seria di visite guidate, conferenze, laboratori e mostre dedicate alla pittura bolognese dall’età napoleonica all’inizio della Grande Guerra. L’iniziativa, a cura di Roberto Martorelli e Isabella Stancari, andrà avanti fino al 17 marzo prossimo a Bologna e San Giovanni in Persiceto. Per quanto riguarda Persiceto, domenica 14 gennaio ‘La Chiesa di San Giovanni Battista e i restyling dell’architettura dell’Ottocento’, passeggiata dedicata all’architettura dell’Ottocento, con visita alla chiesa Collegiata di San Giovanni Battista. Venerdì 26 gennaio ‘Fu tutto un ‘48! Il Risorgimento a San Giovanni in Persiceto’, raccontato nei luoghi che videro la presenza di eserciti e di accampamenti militari. Si potranno ammirare le opere d’arte custodite nel palazzo comunale, tra cui spicca il grande quadro di Corrado Manzi dal titolo ‘La morte di un eroe’. Aperitivo "tricolore" finale. Venerdì 2 febbraio ‘Musica Maestro! Veglioni, feste, storie piccanti del teatro comunale’, visita al teatro affrescato nella volta da Andrea Pesci e dal giovane Gaetano Lodi e arricchito dagli stucchi di Vincenzo Testoni. Il luogo, dedicato prevalentemente agli spettacoli, era utilizzato anche per le feste di Carnevale, i balli in maschera e i veglioni. Aneddoti e storie piccanti accompagneranno la visita. Sabato 2 marzo ‘Il Museo di Pietra. Alla scoperta del cimitero monumentale di San Giovanni in Persiceto’, un ampio spaccato storico e culturale della cittadina nel corso dell’Ottocento. Sabato 16 marzo ‘Briganti, osterie del malaffare e storie piccanti dell’Ottocento’.

Anche il piccolo Borgo Rotondo di Persiceto fu interessato dal fenomeno del brigantaggio con numerosi fatti cruenti, incendi e sommosse. Si andrà alla scoperta dei luoghi privilegiati per incontri "clandestini" di ogni genere: gli angoli più nascosti e bui del paese e le osterie del malaffare. Con aperitivo ‘garibaldino’ finale.

p. l. t.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro