L’Anpi: "Dobbiamo difendere la Costituzione"

Anna Cocchi, presidente Anpi Bologna, sottolinea la necessità di difendere la Costituzione e i valori antifascisti in un contesto di crescente revisionismo storico e tensioni belliche. Invita alla partecipazione alle celebrazioni del 25 aprile per onorare la Resistenza e ribadire l'impegno per i diritti e la pace.

"Viviamo tempi duri. La parola antifascismo ha assunto un significato negativo, si tenta di riscrivere la storia in ogni modo, la guerra reale non solo è vicina ma è tornata prepotentemente ad essere pensata come una soluzione possibile delle controversie". Anna Cocchi, presidente dell’Anpi di Bologna, inquadra così il contesto in cui quest’anno cadono il 21 (oggi, la festa della liberazione di Bologna) e il 25 aprile. E sprona a "ripartire dalle piazze". Scrive Cocchi sul sito dell’associazione dei partigiani di Bologna: "Negli ultimi anni il nostro impegno è sempre stato per la piena applicazione della Costituzione e l’Anpi è sempre stata in prima fila affinché i diritti fossero acquisiti per tutti e per tutte e non fossero solo dei privilegi accordati. Ora assistiamo ad un impressionante cambio di passo: dobbiamo batterci non più per la piena applicazione della Costituzione, come ci ha insegnato più volte Carlo Smuraglia, ma per la sua difesa dato che la si sta cercando di annacquare e svilire in tutti i modi". La Costituzione, continua, "è il patto fondativo del nostro Paese ed è il risultato della Resistenza che ha liberato l’Italia dal nazifascismo. La nostra è una Costituzione antifascista espressione dei valori più alti e nobili che spinsero giovani e ragazze a battersi anche a costo della vita per la libertà e perché nessuno fosse mai più costretto ad imbracciare le armi. Dobbiamo ripartire da qui. In piazza per difendere la Costituzione, per i diritti, per la pace", conclude ribadendo "Viva la Resistenza e viva il 25 aprile".

Da oggi al 25 aprile saranno esposte le bandiere delle Brigate partigiane dalle finestre di Palazzo d’Accursio. E verranno deposte corone nei luoghi della Resistenza e ai cippi dei partigiani caduti. Il manifesto delle celebrazioni è firmato da Christian Lazzarini, studente del corso di design grafico dell’Accademia di Belle Arti selezionato da Danilo Danisi nell’ambito del progetto Poster for the City.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro