Leggere, antidoto alla violenza

Da Feltrinelli una serie di incontri e di iniziative. Martedì il primo

Dal 13 febbraio parte l’iniziativa ’Leggere insegna a leggere: contro la violenza di genere’, una proposta di incontri, letture e iniziative aperte a tutti che Feltrinelli organizza dal 13 febbraio fino all’8 marzo.

E proprio martedì alle 18, nella libreria di piazza Ravegnana il primo appuntamento della rassegna è con un libro assolutamente intrigante: ’Dalla stessa parte mi troverai’ (ed Sem) di Valentina Mira. Un racconto lucido e doloroso della violenza e della sopraffazione, una riflessione attualissima sul corpo della donna, una disamina spietata di pose e miti di quell’ultradestra che ha finito per prendersi Roma e l’Italia. E nella storia di due donne che si incontrano a Roma, con vicende personali lontane nel tempo ma unite nel peso e nella violenza della mitologia dell’estrema destra e di un quadrante della città eterna, si torna alle origini del mito: Romolo e Remo e Acca Larenzia. Era questo il nome della moglie del pastore che salvò i gemelli più famosi di sempre. In molte versioni del mito, in quella di Lattanzio, per esempio, Acca Larentia era soprannominata lupa. Ed era così che i Romani indicavano le prostitute. È Acca Larentia dunque, una prostituta, la donna che allattò Romolo e Remo prima che i gemelli scoprissero il tradimento e la violenza. Quella stessa che non sembra abbandonare mai Roma.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro