L’eredità di Dalla. Tornano i ‘ballerini’ dedicati alle nuove stelle della musica

Il 4 marzo al Celebrazioni la serata promossa dalla Fondazione. L’impegno di Pressing Line e iCompany: il programma completo.

L’eredità di Dalla. Tornano i ‘ballerini’ dedicati alle nuove stelle della musica

L’eredità di Dalla. Tornano i ‘ballerini’ dedicati alle nuove stelle della musica

La maniera migliore per festeggiare e ricordare Lucio Dalla nell’anniversario della sua nascita, il 4 marzo, per la Fondazione che porta il suo nome è quella di diffondere la sua poetica, la sua maniera di intendere il mestiere dell’artista, per tutta la città. Offrendo spazi e opportunità ai giovani talenti, riconoscimenti a chi, come lui faceva, utilizza la canzone per intrattenere e al tempo stesso raccontare le piccole e grandi trasformazioni sociali. Per questo proprio il 4 marzo al Teatro Celebrazioni la sua figura verrà celebrata con ‘CIAO - Rassegna Lucio Dalla’ per le forme innovative di musica e creatività, ideata da Daniele Caracchi di Pressing Line, con la direzione artistica di Massimo Bonelli.

Nell’occasione saranno consegnati i premi ‘Ballerino Dalla’, le statuette ispirate alla sua canzone ‘Balla balla ballerino’, a una nutrita schiera di protagonisti del suono pop contemporaneo italiano, che sono riusciti a far dialogare ricerca e mercato. Al loro fianco, proprio come al cantautore sarebbe piaciuto, ci sarà un gruppo di nuovissime promesse della musica nazionale, tra le quali verranno scelti i vincitori del ‘CIAO Contest. La musica di domani’. La serata sarà trasmessa su Rai Uno il 6 aprile e verrà seguita il giorno dopo, il 5 marzo, da una giornata a porte chiuse all’interno di Casa Dalla in via D’Azeglio, con i protagonisti del premio che racconteranno, attraverso approfondite interviste, il loro rapporto artistico con il cantautore. Ma questo appuntamento è solo l’apertura di un importante cartellone, voluto dalla Fondazione Lucio Dalla, che lo ha organizzato insieme a iCompany e Pressing Line con la collaborazione del Comune, il sostegno di Banca di Bologna e con la media partnership di Quotidiano Nazionale - il Resto del Carlino.

‘Viaggi Organizzati’, così si chiama l’iniziativa, riprendendo il titolo di un disco di Lucio Dalla pubblicato 40 anni fa, è un festival che attraversa Bologna, coinvolgendo, nel suo lungo percorso, tantissime realtà, alcune molto diverse tra loro, impegnate sul territorio in vari ambiti. Obiettivo comune, far risuonare il sentire artistico del cantautore nella sua assoluta contemporaneità. Ci sara, così, ‘La Soffitta’, che, all’interno della sua prestigiosa stagione, ospiterà all’interno del DAMSLab un ciclo di quattro incontri, il primo, 8, 13 e 22 ottobre (ore 17) per raccontare, con le parole di Cristiano Governa, la scrittura del cantautore, con l’accompagnamento il 22 del duo formato dal chitarrista e cantante Andrea Campi e dal violoncellista Tiziano Guerzoni.

E siccome a Bologna il Liceo Musicale è intitolato proprio a Lucio Dalla, in quelle aule la Fondazione proporrà un percorso formativo per due classi, fatto di dialoghi tra gli studenti e professionisti e artisti del settore, utili per definire gli orizzonti di un percorso lavorativo da sviluppare dopo gli studi.

Coinvolta anche la Fondazione Policlinico Sant’Orsola, con una serie di attività rivolte a bambine e bambini ricoverati nell’ospedale bolognese. I laboratori si svolgeranno all’interno dello spazio ‘Il parco della luna’, un piccolo padiglione immerso nel verde, la cui apertura è prevista entro l’anno, costruito grazie a una raccolta fondi promossa dalla Fondazione Dalla, dove i più piccoli potranno fare attività come la pet terapy, laboratori di pittura, musicoterapia e teatro.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro