L'ultimo viaggio di Klajdi da Ancona verso l'Albania: Giustizia!

Familiari, amici e conoscenti hanno scortato il feretro di Klajdi Bitri, 23 anni, ucciso domenica, fino al porto di Ancona. La comunità albanese e i compagni di calcio hanno sfilato in corteo scandendo "Giustizia". La salma sarà sepolta in Albania.



L'ultimo viaggio di Klajdi da Ancona verso l'Albania: Giustizia!

L'ultimo viaggio di Klajdi da Ancona verso l'Albania: Giustizia!

Palloncini e applausi per l’ultimo viaggio di Klajdi Bitri, 23 anni, ucciso domenica verso le 17 con un colpo di fiocina a Sirolo (Ancona). A tirarlo, secondo la ricostruzione della Procura, l’algerino Fatah Melloul, 27 anni, ora in carcere. Familiari, amici e conoscenti hanno scortato il feretro fino al porto di Ancona, al traghetto dell’Adria Ferries che lo porterà in Albania, dove la salma sarà sepolta. In prima fila il fratello di Klajdi, Xhuliano, poi gli amici, arrivati a decine, i membri della comunità albanese e i compagni della squadra di calcio della Nuova Aquila. Sfilano in corteo nello scalo di Ancona e scandiscono, composti, una sola parola: "Giustizia, giustizia, giustizia". Il feretro è arrivato in porto alle 16.15, mentre le persone si erano già spostate all’Arco di Traiano con palloncini e fiori per salutarne l’arrivo. La bara è stata ripresa in spalla e portata per oltre cento metri, fino al check-in portuale, con i palloncini che salivano in cielo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro