FRANCESCO ZUPPIROLI
Cronaca

Bologna, maxi sequestro da 650mila euro alla titolare di 3 società fallite

Operazione Blue Angels delle Fiamme Gialle: l’amministratrice di coop e società di servizi di assistenza per anziani e malati era stata arrestata

Guardia di Finanza al lavoro (Foto Dire)

Guardia di Finanza al lavoro (Foto Dire)

Bologna, 25 agosto 2021 - Un sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di beni mobili e immobili, per un valore di 650mila euro complessivi, appartenenti all’amministratrice di alcune cooperative e società di servizi di assistenza per anziani e malati operanti nella provincia di Bologna. È questo l’esito dell’operazione ‘Blue Angels’, condotta dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale della guardia di finanza di Bologna che hanno eseguito, su disposizione del gip Domenico Truppa, il sequestro, al termine di un’indagine avviata già nel 2019 dai finanzieri del nucleo di polizia economica-finanziaria locale. Indagini coordinate dal Procuratore aggiunto Morena Plazzi e dal sostituto Procuratore Rossella Poggioli e che nella prima fase avevano già accertato un’attività di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro da parte dell’amministratrice a cui appartengono i beni sequestrati.

Imprenditrice sfrutta 300 badanti, arrestata

La donna operava attraverso tre società e a maggio scorso l’indagata è stata arrestata e messa ai domiciliari, mentre i locali delle tre società sono stati sottoposti a sequestro. Successivamente, sono state approfondite dalle Fiamme Gialle le ragioni che portarono nel 2017 al fallimento di un’altra società, sempre riconducibile all’amministratrice indagata, anch’essa utilizzata per commettere vari reati di natura fallimentare e fiscale. Data la loro gravità, il gip ha deciso di predisporre un nuovo decreto di sequestro preventivo che ha riguardato appunto anche quote societarie e immobiliari, conti correnti e titoli.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro