Neolaureati premiati. Le borse di studio sono 50

La Banca di Bologna premia 50 neolaureati con borse di studio da 500 o 700 euro, destinando fondi anche a dottorandi con progetti di impatto sociale. Un sostegno per giovani talenti e futuri imprenditori del territorio.

Neolaureati premiati. Le borse di studio sono 50

Neolaureati premiati. Le borse di studio sono 50

La Banca di Bologna ha consegna 50 borse di studio ad altrettanti neolaureati nell’anno accademico 2022-2023. La cerimonia presso la sala convegni di Banca di Bologna a Palazzo De’ Toschi dove il presidente, Enzo Mengoli, ha consegnato 50 borse di studio a giovani neolaureate/i figli o nipoti di soci. Gli iscritti al bando sono stati circa un centinaio e 50 di loro hanno ricevuto per merito borse di studio da 500 o 700 euro.

Già nello scorso ottobre sono stati premiati dalla Banca altrettanti studenti diplomati con borse di studio, destinate sempre a figli e nipoti dei soci, con l’obiettivo di sostenerli nel proseguimento degli studi universitari. Da oltre dieci anni la Banca riconosce ai giovani i risultati ottenuti negli studi e mediamente eroga 200 borse di studio all’anno legate sia allo studio che allo sport. Le novità dell’anno in corso sono sia le borse di studio per figli e nipoti dei soci laureati nel 2023, sia borse di studio per dottorati dell’Università di Bologna, in consegna a primavera per progetti che evidenziano un potenziale impatto sociale sul territorio. "L’impegno verso il mondo dei ragazzi attraverso il sostegno delle borse di studio – sottolinea il presidente – rappresenta un contributo e uno stimolo per far crescere giovani talenti e futuri imprenditori che possano portare valore al nostro territorio. E grande attenzione verso il mondo dei soci che oggi sono oltre 15.000".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro