Nuovo magazzino per il miele. Conapi investe tre milioni di euro

La direttrice Nicoletta Maffini: "L’obiettivo è aumentare la competitività ed entrare in altri mercati esteri".

Nuovo magazzino per il miele. Conapi investe tre milioni di euro
Nuovo magazzino per il miele. Conapi investe tre milioni di euro

Conapi investe sul suo territorio, tanto flagellato dall’alluvione dello scorso maggio, annunciando un investimento da tre milioni di euro sullo stabilimento di Monterenzio, a lato della Idice, da realizzare entro la fine dell’anno. Il consiglio di amministrazione del Consorzio nazionale apicoltori ha appena approvato il bilancio d’esercizio 2022-2023, che si è chiuso il 30 giugno, con un fatturato di 23 milioni di euro, di cui 20,5 milioni relativi alle produzioni caratteristiche. Sul fronte del mercato nazionale che si stima valga 151 milioni, in un panorama di calo generalizzato del mercato del miele (-11% a volume), Mielizia, l’etichetta che identifica i prodotti della cooperativa, contiene le perdite a volume e valore rispetto ai principali competitor. Nel secondo semestre 2023, invece, il consorzio rileva un incremento delle vendite del 10% circa rispetto al semestre precedente, con un aumento dei clienti, sia italiani che esteri. Forte di questi risultati, Conapi avvierà entro l’anno un progetto di rinnovamento dello stabilimento di Monterenzio finanziato in parte con fondi del programma di sviluppo rurale dell’Emilia-Romagna: sarà realizzato un nuovo magazzino di 2.600 metri quadrati dedicato allo stoccaggio delle produzioni conferite dai 600 apicoltori soci, in particolare del miele, a cui si aggiunge l’acquisto di una nuova linea di confezionamento e il miglioramento di una parte dei processi produttivi con l’obiettivo di efficientare i costi. Nel frattempo sono già in fase di realizzazione interventi di messa in sicurezza dal punto di vista sismico e di efficientamento energetico di tutto lo stabilimento, anche grazie al contributo del bando ‘Parco Agrisolare’ (fondi Pnrr assegnati dal ministero dell’Agricoltura): lo stabilimento sarà dotato di nuove superfici di fotovoltaico per 450 kilowatt.

"Il momento storico incerto ha spronato il cda ad avallare nuovi investimenti che consentiranno alla cooperativa di efficientare i processi produttivi, di presidiare ulteriormente i mercati e di raggiungere nuovi standard di sostenibilità ambientale - ha dichiarato il dg Nicoletta Maffini -. Auspichiamo che l’offerta di nuovi prodotti, volti a valorizzare il miele italiano dei soci, contribuirà ad un significativo incremento di fatturato. L’obiettivo è aumentare la nostra competitività ed entrare in nuovi canali di vendita per quanto riguarda il mercato domestico, oltre che in nuovi mercati esteri".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro