Piantati 135 alberi per i nuovi cittadini

Il Comune ne ha messo a dimora uno per ogni neonato degli anni 2022 e 2023: sono oltre mille nell’ultimo decennio

Piantati 135 alberi per i nuovi cittadini

La sindaca di Argelato Claudia Muzic con uno dei nuovi alberi piantati dall’amministrazione comunale

Lunga vita agli alberi. Ne sa qualcosa l’amministrazione comunale di Argelato che, sabato scorso, ha piantato in un solo colpo 135 alberelli. "Possiamo certamente affermare – commenta la sindaca Claudia Muzic – che il comune di Argelato diventa sempre più verde. Sabato infatti, abbiamo messo a dimora in un lotto in via dell’Industria, nel capoluogo, ben 135 piante. Gli alberi sono della specie dell’acero, della farnia, del bagolaro e del tiglio. Gli alberi sono stati piantumati, nel rispetto della legge che prevede che si pianti un albero per ogni bambino nato. Questi dunque sono gli alberini dei bimbi del 2022 e del 2023, che ad Argelato sono stati appunto 135 nei due anni. È un buon modo per dare loro il benvenuto al mondo ovvero quello di investire su un paese sempre più verde".

La legge nazionale che impone ad ogni Comune di porre a dimora un albero per ogni neonato risale al 1992, ma dal 1999 questo adempimento è sostenuto in Emilia-Romagna anche da risorse regionali. Un’opportunità che viene offerta alle amministrazioni locali che possono rifornirsi nei vivai forestali regionali. Aceri, carpini, querce, frassini, olmi. E ancora noccioli, gelsi, noci, tigli per citare solo alcune delle circa 30 specie messe a disposizione dalla Regione, a seconda che si tratti di zona litoranea, di pianura, collinare o montana, tutte specie comunque rigorosamente autoctone. "Abbiamo calcolato – prosegue la sindaca – che negli ultimi 5 anni erano stati piantumati dall’amministrazione comunale oltre 360 nuovi alberi. E chiudiamo il mandato amministrativo con questa sorpresa, altri 135 alberi che ci portano a 500 complessivi. Nel mio primo mandato ne piantammo 600; parliamo di oltre mille nuovi alberini in 10 anni di lavoro, una grande soddisfazione. Ci sono molte buone ragioni scientifiche per piantare nuovi alberi, che come sappiamo sono fonte di ossigeno e sono fondamentali per ridurre le emissioni di CO2 e lo smog, soprattutto nei centri abitati".

"Il verde è fonte di benessere per gli esseri viventi – aggiunge la prima cittadina –; noi ad Argelato abbiamo una dotazione di parchi e aree verdi molto importante alla cui cura destiniamo consistenti risorse. Vogliamo conservare, e se possibile, aumentare, questo meraviglioso patrimonio, un vero investimento sul futuro".

Pier Luigi Trombetta

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro