Piazza XX settembre . Risse, coltellate e paura

Ancora violenza in uno dei luoghi più problematici della città. Un trentenne gambiano è stato ferito da una banda di giovanissimi.

Piazza XX settembre . Risse, coltellate e paura

La polizia intervenuta ieri pomeriggio in piazza XX Settembre

Anche questo weekend, in piazza XX Settembre il copione si è ripetuto tale e quale. Risse, urla, insulti. E un accoltellato. Un trentenne gambiano, ieri intorno alle 14,45, è stato ferito con un fendente al torace al culmine di una discussione con dei giovani nordafricani. Stando al racconto reso subito dopo i fatti dalla vittima alla polizia, intervenuta in piazza XX Settembre assieme ai sanitari del 118, un gruppetto composto da tre o quattro nordafricani, descritti come molto giovani, si sarebbe avvicinato alla vittima. Iniziando, a dire del ferito senza alcun motivo, a insultarlo prima e poi a picchiarlo. Dalle parole si è infatti velocemente passati ai fatti, con i quattro che tiravano colpi e l’altro che rispondeva. Finché, uno dei giovani - non è escluso possa trattarsi di minorenni - ha tirato fuori una lama e ha colpito, con questa, il trentenne, mirando al petto.

Una ferita per fortuna superficiale, come subito appurato dai medici del 118: il giovane, medicato sul posto, è stato poi trasportato al Maggiore in codice di lieve entità, per essere ricucito. Intanto la polizia ha avviato le ricerche dei quattro aggressori, fuggiti via subito dopo aver sferrato la coltellata all’avversario. Gli agenti stanno lavorando anche per riuscire a ricostruire il movente reale dell’aggressione: piazza XX Settembre, oltre a essere un luogo di ritrovo per bande di giovanissimi che in più occasioni si sono resi protagonisti di risse e aggressioni violente, è anche una delle piazze di spaccio più floride della città. E non è escluso che possa esserci anche la droga dietro questa violenza, che nelle parole della vittima sarebbe invece scaturita per futili motivi.

L’aggressione è avvenuta di fronte ai tantissimi turisti che in questi giorni stanno affollando la città per il weekend pasquale. A chiamare i soccorsi sono stati alcuni passanti, spaventati per le urla e per la violenza all’ora di pranzo. Nella piazza, ‘cartolina’ di Bologna perché a ridosso della stazione, da mesi i controlli delle forze dell’ordine sono costanti, con arresti e denunce e attività ad alto impatto tese proprio a cercare di ripristinare la serenità in una zona che, ultimamente, sale troppo spesso ai (di)sonori delle cronache.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro