Poca sicurezza nel parcheggio: "Servono le telecamere"

Il consigliere comunale di Prima Castello chiede telecamere di videosorveglianza per contrastare furti e vandalismo nel parcheggio di via Scania. La Giunta risponde che prima occorre migliorare l'illuminazione dell'area.

Poca sicurezza nel parcheggio: "Servono le telecamere"

Il consigliere Giovanni Bottiglieri

Stoppare furti e atti di vandalismo collocando nel grande parcheggio di via Scania telecamere di videosorveglianza. E’ questa la richiesta formulata dal consigliere comunale di Prima Castello Giovanni Bottiglieri in un’interpellanza presentata in consiglio comunale alla quale la Giunta ha però risposto, commenta Bottiglieri, in modo "molto fumoso, che non può trovarmi soddisfatto vista la pressante problematica".

"Gli atti vandalici che hanno visto la rottura di vetri e altri danneggiamenti ai mezzi pubblici non sono casi isolati – osserva – e per questo avevamo già fatto richiesta al Comune di provvedere a un potenziamento dell’illuminazione pubblica e all’installazione di telecamere di videosorveglianza in questo sito". Non essendo stato accolto l’appello, ora Prima Castello torna alla carica.

All’interpellanza il Comune ha risposto che "l’amministrazione, nell’ambito di una verifica complessiva ai fini di una maggiore sicurezza, ha avviato l’analisi per il potenziamento della pubblica sicurezza.

Le telecamere stesse, ai fini dell’ottimale rendimento, devono poter operare nell’ambito di un luogo sufficientemente illuminato", precisa il Comune.

In buona sostanza, il parcheggio al momento è effettivamente privo di sufficiente illuminazione, e occorre dunque prima pensare ad illuminare meglio l’area, poi solo in un secondo tempo si potrà valutare la collocazione di videocamere.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro