Ponte sul Reno a due corsie Automobilisti: "Finalmente"

Dalle sei di ieri mattina sono stati rimossi i divieti di transito e le telecamere. Il sindaco: "Ma non è finita qui, il cantiere sarà ancora aperto fino a ottobre"

Migration

Il sindaco Bosso (al centro) con il comandante della polizia locale e l’assessore Nanni

"Ma si può passare?". "Il vigile non mi farà mica la multa?". "È definitiva la riapertura?". "Finalmente i disagi sono finiti"Queste sono alcune delle varianti della stessa domanda da increduli, posta già da ieri mattina presto da quanti a Casalecchio dalla via Porrettana si trovavano ad incrociare il Ponte sul Reno, riaperto dalle sei di mattino a doppio senso di marcia al traffico veicolare. "C’è stato un umarell che a bordo del suo Apecar è passato e ripassato quattro volte dal ponte. E sempre con la stessa domanda. Non riusciva a credere alla novità". A raccontare il curioso episodio è Paolo Nanni, assessore ai lavori pubblici di Casalecchio. Anche lui era vicino al Ponte sul Reno di primo mattino per controllare la regolare ripresa del traffico sul ponte. E insieme a lui c’erano anche Massimo Bosso, il sindaco di Casalecchio, Stefano Bolognesi, comandante del corpo unico della Polizia locale Reno Lavino, e l’ingegner Barbara Devani, responsabile del Servizio Lavori pubblici di Casalecchio.

"Lo dico senza presunzione – ha sottolineato il sindaco Bosso – questa riapertura è davvero un evento. Abbiamo chiuso il ponte il 21 marzo scorso. Dal 28 marzo si passava solo a senso unico alternato con semaforo e solo per i mezzi pubblici. In meno di quattro mesi siamo riusciti a rifare tutta la metà di strada che guarda a Sud, a ripristinare la pavimentazione e riaprire. Ma i lavori non finiscono qui. C’è ancora molto da fare. Il cantiere sarà ancora aperto fino ad ottobre".

Già dalle sette di ieri mattina era un via vai continuo e incessante di operai e automezzi meccanici sul ponte. Sia ai bordi delle due corsie riaperte al traffico, sia nella corsia di cantiere super transennata con le barriere di new jersey. "Sono stati tolti – ha raccontato l’assessore Nanni – tutti i cartelli di chiusura del ponte e lasciati quelli di preavviso del cantiere. In questa parte Sud del ponte le condutture dell’acqua sono state rifatte nuove. Per la rete Enel è stata installata la media tensione. La condotta del metano per ora è provvisoria. Quindi si passerà al montaggio degli innesti in metallo che reggeranno il nuovo marciapiede da un metro e mezzo di larghezza e che sorgerà di fianco al cordolo già installato. Infine, sarà montata la balaustra, che avrà un bel terrazzo di affaccio sul fiume Reno. Balaustra e cordolo nuovi anche sul lato di piazzetta della Repubblica che si affaccia su ponte e su via Marconi. I lavori di ristrutturazione del ponte comprendono pure il rifacimento completo della pavimentazione della piazzetta e il suo arredo urbano. Finiti questi lavori si passerà all’asfaltatura definitiva e completa del ponte, e alla ripulitura della marciapiede Nord".

Nicodemo Mele

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro