Primi nati del 2024 a Bologna: due bimbe per sperare in un mondo più giusto

Carlotta e Clelia hanno illuminato la notte dell’ospedale Maggiore. Il primo maschietto? Arrivato dopo le 7 al Sant’Orsola

Bologna, 1 gennaio 2024  – E' una bimba e si chiama Carlotta Iannella (video) la prima bolognese nata nel 2024. Carlotta (3,690 kg) è venuta al mondo alle 3,14 di questa notte all’ospedale Maggiore per la gioia di mamma Elisabetta e del papà Emidio, nonché della sorellina Lidia, di 8 anni, che l'aspetta a casa. Subito dopo Carlotta, alle 3,25, sempre al Maggiore, è nata Clelia Loro, figlia di Veronica e Francesco, che a casa in Valsamoggia è attesa dalla sorellina e dal fratellino. Il primo maschio del 2024, invece, è Syln Seydina, nato questa mattina alle 7,37 all'ospedale di Bentivoglio.

Bianca viene al mondo a mezzanotte in punto

Le prime nascite del nuovo anno confermano il trend positivo della natalità a Bologna iniziato nel 2023, come confermato da Chiara Ghizzi (video), direttrice del Dipartimento materno infantile dell'Ausl di Bologna: "Il 2023 ha visto un numero di nuovi nati, per quanto riguarda le strutture dell'Ausl, di 3.816 bambini, con un incremento del 6,5%. Merito anche del 'Progetto Nascita' e della sinergia tra il territorio e gli ospedali che accompagna le famiglie fino alla nascita e anche dopo".

Nel fatto che le prime nate del 2024 siano due bimbe, ha aggiunto Ghizzi, "ci piace leggere un segnale importante che rincuora la popolazione femminile, che sta attraversando un momento molto, molto difficile. La nascita di queste due piccole apre il cuore e lo sguardo alla speranza di poter combattere ogni forma di violenza che riguarda le donne in questo Paese".

"L'auspicio del 2024 è di mantenere i livelli raggiunti nell'anno appena passato, dal punto di vista dei numeri e del benessere  – ha aggiunto Antonio Ragusa, nuovo direttore dell'Ostetricia di Largo Nigrisoli –. L’ospedale Maggiore è uno dei punti di eccellenza a livello nazionale per le nascite e spero di mantenere questa tradizione insieme con i colleghi e le ostetriche che lavorano qui e, allo stesso tempo, ad aggiungere un po' di innovazione".

Al Sant'Orsola, invece, il primo nato dell'anno è arrivato in tarda mattinata verso le 11 ed è stato un maschio, Edoardo (2,257 kg), figlio di Jacopo e Vittoria.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro