Privatizzazione, protesta davanti al Ministero

Circa 250 lavoratori di Industria Italiana Autobus si recheranno a Roma per protestare contro la possibile privatizzazione dell'azienda. Sindacati chiedono il rilancio dell'attività produttiva e investimenti in ricerca e sviluppo.

Privatizzazione, protesta davanti al Ministero
Privatizzazione, protesta davanti al Ministero

Saranno circa 250 le lavoratrici e i lavoratori di Industria Italiana Autobus, provenienti da Bologna (nella foto una precdendte protesta in Regione)e da Avellino, che si recheranno a Roma per il presidio sotto al Mimit dalle 10. La protesta è nei confronti della possibile privatizzazione dell’azienda. Lo spiegano fonti sindacali. Per domani Fim, Fiom, Uilm, Fismic, Uglm hanno indetto uno sciopero dell’azienda che opera nel settore del trasporto pubblico e per la quale chiedono il rilancio che mantenga l’attività produttiva in entrambi gli stabilimenti e che preveda un forte investimento in ricerca e sviluppo. Sono oltre 500 i lavoratori tra Flumeri (360) e Bologna (163) interessati dalla vertenza dell’unica azienda italiana che produce autobus.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro