Raccolta fondi a 4,2 milioni di euro. Si lavora per riaprire prima l’Asinelli

Statuina misteriosa recapitata a Palazzo. "Aiutateci a capire chi l’ha donata"

Raccolta fondi a 4,2 milioni di euro. Si lavora per riaprire prima l’Asinelli

Raccolta fondi a 4,2 milioni di euro. Si lavora per riaprire prima l’Asinelli

La raccolta fondi in favore delle Due Torri ha raggiunto, anche grazie all’Art Bonus, la cifra di 4,2 milioni di euro. Ad annunciarlo è stato il sindaco Matteo Lepore, ieri mattina in conferenza stampa a Palazzo D’Accursio. Grazie a queste risorse, ha spiegato Lepore, "potremo anche anticipare i fondi Pnrr del Governo per la messa in sicurezza, che ci verranno riconosciuti solo a rendiconto. Quindi il Comune è finanziariamente esposto e queste risorse private per noi sono una boccata d’ossigeno".

Inoltre, con l’ormai prossimo avvio dei lavori di consolidamento della torre, "se saremo bravi potremo riaprire l’Asinelli anche prima del previsto". Finora si era parlato di almeno sei mesi di chiusura (da dicembre) per la torre gemella. Le donazioni, ha precisato il sindaco, serviranno anche alla manutenzione dell’Asinelli, che è in salute ma ha "comunque 900 anni e quindi bisogno di manutenzione. Siamo positivi sul lavoro che si sta facendo", ha concluso Lepore.

Il primo cittadino ha anche ricevuto un "misterioso" regalo. Una piccola scultura del sindaco che tiene in piedi, con le mani, la Garisenda malata. "Purtroppo la firma sul manufatto è illeggibile – ha detto Lepore –, l’opera è stata lasciata in Comune, ma non siamo in grado di risalire all’autore. Aiutateci a farci contattare da chi ha realizzata questa statuetta. Così lo possiamo ringraziare".

pa. ros.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro