Rapina al bar, presi due malviventi

Due uomini di Ancona, uno di 25 e uno di 19 anni, sono stati arrestati per rapina aggravata dopo aver creato caos in un bar, rubato un cellulare e danneggiato le teche delle brioches. Bloccati da un vigilante e inseguiti dalla polizia, sono stati trovati in possesso del cellulare e dei Gratta&Vinci rubati.

Rapina al bar,  presi due malviventi
Rapina al bar, presi due malviventi

Dopo aver creato il caos in un bar di piazza XX Settembre, rompendo anche le teche delle brioches, hanno rapinato uno dei dipendenti del locale del cellulare. Individuati da un vigilante, due dei quattro rapinatori sono stati subito bloccati e arrestati dalla polizia.

È successo la mattina dell’ultimo dell’anno. I due, un venticinquenne e un diciannovenne tunisino, entrambi di Ancona, sono stati fermati dagli agenti del Commissariato Due Torri - San Francesco e delle Volanti, che erano stati chiamati dal personale del locale. Dalle prime ricostruzioni è emerso come gli arrestati, assieme a due complici nordafricani, si erano impossessati poco prima di alcuni ‘Gratta&Vinci’ e, non contenti, avevano pure danneggiato la vetrina dove erano esposti i panini e le paste per prenderne alcuni per loro. ‘Disturbati’ nel loro agire da uno dei baristi, lo avevano rapinato del cellulare.

Il tutto si era concluso dopo l’intervento di un addetto alla vigilanza che era arrivato in soccorso del lavoratore. Sul posto, intanto, stavano correndo anche le pattuglie della polizia: i quattro hanno tentato la fuga in direzione della stazione, ma due sono stati inseguiti e bloccati, malgrado abbiano tentato di aggredire anche i poliziotti pur di non farsi fermare. I due sono stati portati in Questura e perquisiti: addosso avevano il cellulare della vittima e alcuni ‘Gratta&Vinci’, che sono stati poi riconsegnati al legittimo proprietario.

I due, con pregiudizi di polizia per reati contro la persona e il patrimonio, in materia di stupefacenti e di immigrazione, sono stati arrestati con l’accusa di rapina aggravata e accompagnati alla Dozza.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro