Scuola materna, via all’appalto da tre milioni

Il sindaco Mantovani: "Un progetto che vedrà la luce grazie a fondi comunali e del Pnrr. Vorrei fosse intitolato alla professoressa Neri"

Scuola materna, via all’appalto da tre milioni
Scuola materna, via all’appalto da tre milioni

Assegnata la gara d’appalto per la costruzione della nuova scuola dell’infanzia di Molinella. L’investimento è di circa tre milioni di euro: metà fondi Pnrr, metà fondi comunali. Lo comunica il sindaco Dario Mantovani. "Il Comune – precisa il primo cittadino – per quanto riguarda le infrastrutture finanziate dal Pnrr, non ha dovuto rinunciare a un euro: centro sportivo, scuola dell’infanzia, Fab Lab sono gare d’appalto che abbiamo già assegnato, nonostante i meccanismi tortuosi, i prezziari impazziti causa inflazione dell’ultimo anno e mezzo, i tempi stretti e il personale limitato. Tra 10 mesi non sarò più sindaco e chi verrà dopo di me potrà inaugurare infrastrutture che stiamo seguendo direttamente e quelle seguite da altri enti, come la Casa della salute, ad esempio. Opere per 13-14 milioni di euro. Un buon lascito direi. Certamente non quello che ereditai io".

Mantovani ricorda poi con piacere quando nell’autunno del 2021, convinto dalla proposta di due giovani architetti (Paolo Catrambone e Maria Ave Romani) si recò a Basilea per vedere il primo progetto proposto per la nuova scuola dell’infanzia. Quando allora c’erano a malapena i soldi per la progettazione. Il Comune infatti aveva vinto un bando che finanziava solo quell’opera e neanche completamente.

"Si fantasticava – continua il sindaco – su come avremmo potuto trovare le risorse per trasformare quel sogno che vedevamo per la prima volta sulla carta in mattoni, aree verdi, vetrate. E tutto quello che serviva per fare una scuola moderna, una di quelle in cui gli spazi fanno parte del progetto didattico e pedagogico. Ci sono voluti anni e sacrifici, ma quella scuola si farà. Non sarò io a decidere a chi intitolare questa nuova scuola dell’infanzia – aggiunge –, anche se una proposta l’avrei: alla professoressa Mara Neri. Concludo il mio mandato lasciando un patrimonio di infrastrutture importanti in costruzione e già finanziate. Sono stato fedele agli ideali della parte matura della mia vita politica: le risposte alla comunità vanno date giorno per giorno. Non rimandate".

Gli fa eco l’assessore comunale Letizia Fattori: "Finalmente avremo una scuola che è costruita attorno a un progetto pedagogico preciso: gli spazi e la loro qualità nella contemporaneità sono infatti parte fondamentale del progetto scolastico. Questa scuola è un sogno che abbiamo inseguito a lungo e che è diventato realtà".

Pier Luigi Trombetta

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro