"Sensazioni positive. Bene l’abbigliamento"

Ascom e Confesercenti soddisfatte: "Torna il freddo e si vede dagli acquisti"

"Come siamo partiti? Molto bene. L’abbigliamento, tra tutti i settori, è quello che sta trainando di più gli affari". Giancarlo Tonelli, direttore di Confcommercio Ascom, guarda con soddisfazione alla prima giornata di saldi invernali per le attività bolognesi. E aggiunge: "C’è una proposta molto articolata da parte dei commercianti. Un’offerta molto interessante".

Il flusso di clienti scorre tra i portici quasi incessante, complice anche il sabato festivo e le temperature ancora non così rigide. E proprio il fattore climatico sembra aver giocato un ruolo fondamentali nella partita che riguarda i primi sconti di stagione: "In particolare stiamo notando buone vendite per tutto quello che riguarda capispalla, cappotti, giubbotti e quant’altro – spiega Tonelli –. Da un lato, sono proprio queste le voci che incidono maggiormente sui fatturati, trattandosi di indumenti solitamente abbastanza costosi. Dall’altro lato, poi, è evidente come gran parte della clientela abbia aspettato la partenza dei saldi per fare determinati acquisti, con proposte che vanno dal -30 percento al -50. Ma, soprattutto, c’è una buona fetta di consumatori che ha aspettato qualche settimana in più del solito, grazie a un dicembre mite e a un clima non così rigido, per fare determinati acquisti ‘più pesanti’ e attendere tranquillamente la partenza degli sconti".

"E oggi questa presenza si è vista tutta – conclude il direttore di Confcommercio Ascom –. Bene anche per quanto riguarda le vendite dell’abbigliamento sportivo invernale. Tra gennaio, febbraio e marzo i bolognesi andranno in settimana bianca e anche questi acquisti stanno trainando il comparto. Un altro dato positivo è un’affluenza molto alta non solo in città, ma anche in provincia: un mix tra bolognesi e turisti, italiani e stranieri, che sono arrivati sotto le Torri proprio in occasione della partenza dei saldi. C’è grande soddisfazione, insomma".

Soddisfatto anche Loreno Rossi, direttore provinciale di Confesercenti: "Oggi (ieri, ndr) è stato il primo di tre giorni importanti – evidenzia subito Rossi –. Rispetto ai segnali che abbiamo ricevuto, la partenza è stata molto buona. La mia opinione è che, finalmente, stia arrivando il freddo e il comparto abbigliamento sta rialzando la testa dopo un caldo anomalo per la stagione. L’inverno è arrivato e coincide con la partenza dei saldi: così le attività hanno ragionevoli aspettative verso tutti quei clienti che compreranno vestiti di cui, finora, non hanno avuto bisogno. Ecco perché, nel complesso, le sensazioni sono ragionevolmente positive". L’auspicio, chiaramente, è che il periodo per le occasioni continui così com’è partito, in un 2024 che per il commercio sembra iniziato con il migliore auspicio.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro