"Sicurezza, gioco di squadra con i cittadini"

Dopo i furti degli ultimi mesi le forze dell’ordine hanno organizzato un incontro con i residenti: "Segnalate e denunciate sempre"

"Sicurezza, gioco di squadra con i cittadini"

"Sicurezza, gioco di squadra con i cittadini"

Una decina tra furti tentati e andati a segno, negli ultimi due mesi, tra Monghidoro e le sue frazioni stanno preoccupando i cittadini che in alcuni casi hanno trovato le abitazioni svaligiate mentre in altri si sono trovati i malviventi, poi messi in fuga, in giardino o sulla porta d’ingresso. Ed è la stessa amministrazione che a Monghidoro ‘corre ai ripari’ organizzando un incontro, molto partecipato, tra i residenti e le forze dell’ordine. Al centro dell’assemblea pubblica dunque il tema della sicurezza e di quali siano le possibili azioni da porre in essere, quali le strade da intraprendere con il supporto sinergico di carabinieri, polizia municipale e cittadinanza, anche attraverso il controllo di vicinato al fine di presidiare il territorio con azioni deterrenti e di prevenzione.

Il comandante della locale stazione dei carabinieri ha dapprima fornito indicazioni su chi chiamare in caso di furto e su come comportarsi ed ha, poi, sostenuto che la loro attività di contrasto ai reati predatori viene svolta attraverso le indagini ispettive ed i servizi di pattugliamento e che sicuramente tutto ciò potrebbe essere affiancato da alcuni comportamenti posti in essere da parte dei cittadini per prevenire i furti, attraverso la tempestiva segnalazione di persone e mezzi sospetti.

Si sono poi susseguiti gli interventi del sovrintendente di polizia locale Moreno Zeccoli che ha dato atto di come l’Amministrazione abbia richiesto ai propri agenti, pattugliamenti quotidiani nelle frazioni del territorio al fine di porre in essere azioni di prevenzione e di presidio e di come gli stessi vengano strutturati e dell’agente Francesco Naldi che ha illustrato buone pratiche, azioni ed accorgimenti da mettere in atto oltre a parlare dell’opportunità di promuovere gruppi per il controllo di vicinato, descrivendone il funzionamento.

"Nutriamo forte preoccupazione in merito ai furti che si sono verificati e che hanno violato, oltre al patrimonio dei cittadini che li hanno subìti, anche le loro case, la loro intimità e la loro tranquillità, oltre a quella di tutta la nostra comunità - ha detto il sindaco Barbara Panzacchi -. Riteniamo che sia necessario promuovere un vero e proprio ’gioco di squadra’ nel quale ognuno per le sue competenze deve porre in essere tutte le azioni utili a prevenire tali episodi, anche attraverso l’adozione di comportamenti quali la tempestiva segnalazione di qualunque fatto sia ritenuto insolito ed auspichiamo che gli autori di tali atti criminosi possano essere assicurati alla giustizia quanto prima".

Zoe Pederzini

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro