"Trasmettiamo i valori artigiani"

Confartigianato si unisce al progetto Cronisti in Classe per guidare gli studenti verso il mondo dell'informazione e trasmettere loro il valore dell'artigianato e dell'impresa. L'obiettivo è offrire ai giovani una panoramica completa delle prospettive professionali, compresa quella di diventare imprenditori del futuro. Le piccole e medie imprese offrono opportunità di realizzazione e carriere qualificate.

"Trasmettiamo i valori artigiani"

"Trasmettiamo i valori artigiani"

Accompagnare gli studenti verso il mondo dell’informazione, dando loro la possibilità di arricchire il bagaglio culturale e didattico. Cronisti in Classe è tutto questo per gli allievi e le allieve che partecipano alla stesura di una pagina del nostro quotidiano. A dare vita all’iniziativa promossa da QN, il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno, ci sono importanti realtà territoriali. Alla lista dei partner storici, quest’anno

si aggiunge Confartigianato. "È il primo anno che partecipiamo – spiega il segretario regionale Amilcare Renzi – . La decisione nasce da una scelta strategica: quella del rapporto con le nuove generazioni, per trasmettere loro il significato del valore artigiano e di quel fare impresa, mettendo in campo sé stessi con passione creatività e innovazione, che da sempre è un pilastro del Made in italy". Confartigianato, partecipando al progetto, dona agli studenti elementi indispensabili per la creazione del loro futuro.

"Il futuro si gioca sulle competenze – continua Renzi –. Gli studenti di oggi saranno i lavoratori di domani, saranno coloro che daranno continuità alle nostre aziende, che parteciperanno alla vita delle comunità

e delle istituzioni. È importante orientare i giovani offrendo loro una panoramica completa delle prospettive professionali in tutte le loro forme, compresa quella di essere gli imprenditori del futuro". Futuro tutto da costruire, visto che "siamo di fronte a cambiamenti epocali. Pensiamo ad esempio alla nuova frontiera dell’intelligenza artificiale. Ma ciò che deve guidare questi processi è quel mix di talento, visione, creatività e utilizzo della tecnologia che noi chiamiamo ‘Intelligenza artigiana’. Nelle piccole e medie imprese, che rappresentano circa il 98% delle aziende della nostra regione, i giovani possono trovare uno spazio di realizzazione molto importante e intraprendere carriere qualificate e ricche di soddisfazioni".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro