Un caffè gratis con l’acquisto del giornale

Nuovi distributori automatici di giornali nelle stazioni di rifornimento IP per garantire l'accesso all'informazione in territori privi di punti vendita. Iniziativa promossa da Monrif e IP Gruppo Api per offrire un servizio conveniente e familiare ai lettori.

Un caffè gratis con l’acquisto del giornale

Un caffè gratis con l’acquisto del giornale

Idistributori automatici di giornali all’interno delle stazioni di rifornimento IP sono una iniziativa nata nei giorni scorsi dalla collaborazione tra il Gruppo Monrif e IP Gruppo Api, il primo operatore privato italiano nel settore dei carburanti e della mobilità.

Il progetto pilota è partito da Bologna, ma si espanderà in altri territori per preservare e sviluppare la rete di vendita della stampa. Anche perché il 25 per cento dei comuni italiani non dispone di punti di distribuzione dei quotidiani.

L’iniziativa, varata dalla Fieg, la Federazione Italiana Editori Giornali, è pensata per contrastare la desertificazione dei punti vendita e per garantire a un numero sempre maggiore di persone l‘accesso all’informazione e a diverse testate giornalistiche.

Questo nuovo servizio vuole offrire un valore aggiunto a clienti e lettori, consentendo loro di accedere facilmente alle ultime notizie e informazioni, senza rinunciare al cartaceo.

"La partnership tra Monrif e IP Gruppo api rappresenta un significativo passo avanti nella promozione e nella tutela del diritto di informazione – aveva spiegato Andrea Riffeser Monti, presidente di Monrif e della Fieg – offrendo una nuova e conveniente opportunità di acquistare le proprie testate preferite in un ambiente familiare e accessibile".

"L’acquisto del giornale e il rifornimento di carburante rappresentano momenti familiari nel rituale di vita di tanti italiani – aveva aggiunto Ugo Brachetti Peretti, presidente di IP Gruppo api – La nostra collaborazione unisce questi due momenti nello stesso luogo, attraverso una modalità di acquisto semplice e accessibile. Un modo nuovo per stare ancora più vicini alle centinaia di migliaia di persone che, ogni giorno, si riforniscono da noi".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro