Università, arrivano i vigilantes armati

Pagati dall’Ateneo, proseguiranno il servizio per tre mesi. Ecco le vie pattugliate

La zona universitaria presidiata dalle forze dell’ordine (Dire)

(DIRE) Bologna, 30 set. - Dopo le tensioni di ieri prima a Scienze politiche e poi in via Filippo Re, Hobo annuncia di aver comunque fatto la propria festa notturna (alla fine in via Zamboni, davanti al Rettorato) e sfida la Questura lanciando, per la prossima settimana, un nuovo appuntamento in Strada Maggiore. Nel frattempo, anche quella di oggi potrebbe non essere una giornata all'insegna della tranquillita': la zona universitaria e' ancora presidiata dalle Forze dell'ordine (con molti agenti in piazza Puntoni) e in serata sono previste le prime iniziative della "Alma riot fest" organizzata dal Cua. Hobo definisce quello di ieri sera un "folle spettacolino poliziesco", con gli agenti impegnati a "trascinare" fuori gli studenti del collettivo sia da Scienze politiche che dall'area di Filippo Re. "Ma se pensavano di cacciarci dai nostri spazi e impedirci le quotidiane attivita' sociali e aggregative- continua la nota di Hobo- si sono sbagliati di grosso. Mentre la notizia circolava attraverso il passaparola e la rete, in molti ci siamo radunati in piazza Puntoni per riprenderci tutti insieme la zona universitaria". Cosi', raccontano gli attivisti, "abbiamo fatto una partecipatissima festa notturna in via Zamboni, di fronte al Rettorato, ancora una volta responsabile politico insieme alla Questura dell'aggressione agli studenti. Un'aggressione tanto vile quanto fallimentare, perche' ancora una volta ci siamo riappropriati di cio' che e' nostro". (SEGUE) (Pam/ Dire) 12:22 30-09-1

Bologna, 6 marzo 2016 – Guardie armate a protezione dei palazzi e delle strade intorno a piazza Verdi: è l’iniziativa che parte lunedì 7 messa in campo dall’Università.

Durerà in via sperimentale per tre mesi. In particolare, il servizio sarà attivo dalle 7 alle 21, dal lunedì al venerdì, in un area ben precisa individuata dai vertici dell’Alma Mater: via Belmeloro, Largo Trombetta, via Zamboni, piazza Scaravilli, piazza Verdi, via Bibiena, via San Sigismondo, via Acri, via Selmi e via San Giacomo.

I vigiliantes oltre a sorvegliare i palazzi dall’estermno faranno controlli anche all’interno. La decisione dell’Alma Mater arriva dopo numerose segnalazioni da parte dei dipendenti che, soprattutto negli uffici su piazza Verdi, hanno subìto aggressioni verbali e fisiche in più occasioni.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro