FRANCESCO ZUPPIROLI
Cronaca

Violenza a Bologna, sfonda il portone e minaccia la ex e il vicino di casa. Arrestato

Termina con un arresto per atti persecutori e una denuncia per percosse e danneggiamento aggravato: nei guai un 45enne

Violenza sulle donne

Violenza sulle donne

Bologna, 3 agosto 2021 - Termina con un arresto per atti persecutori e una denuncia per percosse e danneggiamento aggravato l'eccesso di gelosia che ieri, alle 14 circa in zona Borgo Panigale, ha portato un uomo, classe 1976 residente a Bologna e nato a Bari, a sfondare a calci e pugni il portone del condominio in cui vive la ex compagna e a minacciare lei e un vicino di casa con cui la donna stava parlando.

Lei, italiana del 1979, si trovava all'interno del cortile condominiale intenta a parlare appunto con un proprio vicino,  quando l'ex che si aggirava nei dintorni ha iniziato a manifestare eccessi d'ira prendendo a calci e pugni il portone d'ingresso. La donna, spaventata, ha subito allertato la polizia di Stato, già intervenuta la notte precedente dopo altre segnalazioni arrivate dalla donna in seguito ad un'accesa discussione con l'ex compagno, che si era presentato a casa di lei mentre la donna si trovava in compagnia di un amico (una persona diversa dal vicino).

La relazione con l'ex compagno si era conclusa l'aprile scorso, quando la donna aveva anche attivato un Codice Rosso al termine di un'altra accesa lite, denunciando atti violenti da parte di lui  avvenuti nel passato. 

Ieri l'uomo è andato oltre, riuscendo a sfondare il portone del condominio e raccogliendo nel cortile un tubo di metallo lungo 1,16 metri con cui ha minacciato la donna e il vicino. Nel parapiglia seguente, il 45enne è riuscito ad afferrare per il collo la donna scagliandosi contro di lei anche verbalmente, prima di riservare le proprie attenzioni al vicino, intervenuto a difesa, con frasi del tipo "figlio di... ti ammazzo", "con te arrivo dopo". I due si sono poi azzuffati, fino a quando il 45enne si è accanito con il tubo di metallo contro il furgone dell'uomo, rompendo parabrezza e faro posteriore sinistro. A questo punto, a seguito dell'intervento della polizia allertata dalla vittima in precedenza,  il 45enne è stato disarmato del tubo e arrestato, poi condotto in casa circondariale dove attenderà l'udienza di convalida.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro