MASSIMO SELLERI
Sport

Adesso coach Banchi detta le regole: "Virtus: difesa, disciplina e ritmo"

Eurolega Ore 20,30: gara da dentro o fuori a Vitoria. Chi passa il play-in trova la corazzata Real Madrid

Adesso coach Banchi detta le regole: "Virtus: difesa, disciplina e ritmo"

Adesso coach Banchi detta le regole: "Virtus: difesa, disciplina e ritmo"

La Virtus deve vincere. La gara che si disputerà a Vitoria (ore 20,30 diretta Sky) tra i padroni di casa del Baskonia e gli ospiti della Segafredo non ammette appelli. Chi perde conclude la stagione in Eurolega, mentre chi si impone sull’avversario disputerà i quarti di finale playoff sfidando il Real Madrid che si è classificato al primo posto al termine della stagione regolare.

Rispetto alla gara di sette giorni fa, quando i baschi violarono l’arena della Fiera, i bolognesi si presentano al gran completo, mentre gli spagnoli dovranno fare i conti con l’assenza del centro Chima Moneke, che contro i bianconeri segnò 12 punti.

Opposto anche il momento che le due squadre stando vivendo, la V nera sembra aver ritrovato la sua proverbiale difesa nell’impresa di martedì a Istanbul, mentre il Baskonia è stato sconfitto dal Maccabi.

"Aver guadagnato l’opportunità di giocare il secondo atto del play-in – spiega il coach virtussino Luca Banchi – ci dà la carica per replicare una prestazione di grande intensità e continuità, per far fronte all’enorme talento realizzativo del Baskonia e la loro volontà di riscatto dopo la sconfitta di Belgrado. Lotteremo uniti per offrire un’altra prestazione di spessore, che possa schiuderci le porte alla partecipazione dei playoff. Gestione del ritmo, consistenza difensiva, lotta a rimbalzo e disciplina saranno le chiavi per ben interpretare un match di tale valenza per entrambe le squadre".

Il fatto che Toko Shengelia sia partito con la squadra e sia a disposizione di coach Banchi fa tirare un bel sospiro di sollievo ai tifosi bolognesi.

Il lungo georgiano si è ammaccato una spalla durante l’incontro con i turchi e, sebbene fosse rientrato subito dopo quell’incidente, qualche dubbio sulla sua presenza c’era.

"Sappiamo cosa significhi questa partita per noi – le parole di Shengelia –. Se vogliamo arrivare ai playoff questa è una gara che dobbiamo vincere e vale lo stesso per il Baskonia. Sarà una partita combattuta, ma penso che siamo pronti e lo abbiamo dimostrato contro l’Efes. Questo ovviamente non significa nulla se non confermeremo la nostra identità anche questa sera. Quindi dovremo scendere in campo, fare del nostro meglio e tornare a casa con una vittoria".

Nei due precedenti della regular season ha sempre vinto la squadra che giocava in trasferta, ma questo non vuol dire nulla vista la posta in palio che assegna a questa gara il valore di una finale.

Quello che conta davvero è che la Segafredo riproponga lo stesso spirito di squadra che ha caratterizzato la vittoria contro l’Efes avendo anche un ottimo contributo da parte della panchina, cosa che ha consentito di tenere sempre alta l’intensità difensiva. Arbitrano Belosevic, Difallah e Nedovic.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su