Capitan Lewis. Ferguson vuole un’altra rete da quarto posto

A dicembre lo scozzese piegò l’Atalanta nel finale. Con Koopmeiners è un duello con vista mercato.

Ferguson vuole un’altra rete da quarto posto

Ferguson vuole un’altra rete da quarto posto

Un suo gol regalò al Bologna la vittoria casalinga sull’Atalanta e il quarto posto solitario a Natale. Gol all’ultimo respiro realizzato al minuto 86, chiara dimostrazione di una squadra che non molla mai e di un giocatore che ne è l’esemplificazione nonché il capitano: Lewis Ferguson. Dal Dall’Ara al Gewiss Stadium, questa volta con l’obiettivo di difendere quel quarto posto che il Bologna si è riguadagnato e poter tentare un allungo o comunque difendere il vantaggio: il capitano è chiamato a trascinare il Bologna, a guidarlo dal ruolo di sorpresa a quello di realtà, percorso che lo scozzese conosce bene.

Era arrivato sotto le Due Torri da semi sconosciuto al grande pubblico, ma non agli operatori di mercato, nell’estate del 2022, dopo una stagione da 16 reti in Scozia all’Aberdeen. Sartori e Di Vaio lo strapparono a Corvino e al Lecce, anticipando anche Empoli, Spezia e Sampdoria strappato per 2,5 milioni di euro. Tanta panchina in avvio, complici anche due giornate di squalifica da scontare. Poi con l’arrivo di Motta diventa la sorpresa della serie A: primo gol con il Lecce, per poi chiudere a 7 il suo primo anno in Italia e in serie A. Centrocampista box to box, come amano dire in Inghilterra, di lui si comincia a parlare in chiave mercato e l’agente, quel McMurdo che fu il rappresentante di un certo George Best, non disdegna di far sapere che Juventus e Premier hanno messo gli occhi su di lui.

Per essere precisi, arrivarono anche i sondaggi della Lazio e dell’Atalanta: ma Ferguson ci mise la faccia, spiegando di voler rimanere, che a Bologna il percorso non era finito. Dopo le parole i fatti: Ferguson ha rinnovato la scorsa estate il contratto da 250mila euro con adeguamento a 500mila e prolungamento fino al 2027. Quest’anno è a quota 5 reti a cui ha aggiunto 4 assist.

Di fatto ha già inciso di più di un anno fa e il bottino sarebbe superiore se non gli fosse stata cancellata ingiustamente una rete a Monza, che al Bologna ha tolto due punti pesanti in classifica. Di lui si torna a parlare in chiave mercato. La Juventus porta avanti contatti con il suo entourage e ne ha avuti con il Bologna, che segue Barrenechea, bianconero in prestito a Frosinone. Perché la Juventus punta a uno tra lui e Koopmeiners dell’Atalanta per l’estate. Guarda caso il faccia a faccia con l’Atalanta oggi metterà di fronte proprio lo scozzese e l’olandese arrivato a Bergamo nell’estate del 2021, ex Az, la stessa squadra da cui il Bologna ha prelevato Beukema, Karlsson e Odgaard. I due hanno in comune una cosa: sono stati portati in Italia da Giovanni Sartori e domenica saranno sotto gli occhi attenti della Juventus, che dovrà però attendere i destini della stagione: perché la Champions può cambiare economicamente la vita di chi la centra. Quindi anche Bologna di Ferguson, che proverà a guidare i rossoblù all’ennesima impresa.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su