Carlo Caglieris e Massimo Antonelli, la coppia leggendaria della Virtus Bologna torna in campo per aiutare i giovani talenti del basket

Carlo Caglieris e Massimo Antonelli, leggende della Virtus Bologna, si riuniscono per aiutare giovani talenti con l'associazione Tam Tam Basket, raccogliendo scarpe usate per chi non può permettersele.

Massimo Antonelli con due ragazzi della sua associazione Tam Tam

Quarantotto anni dopo, sono ancora lì, con lo stesso spirito e la stessa voglia di giocare (e far giocare) a basket. Di chi stiamo parlando? Ma ovviamente di Carlo Caglieris e Massimo Antonelli, la mente e il braccio della Virtus (all’epoca, anche nei cori dei tifosi, si parlava più di Sinudyne) che, con Dan Peterson in panchina, vinsero lo storico scudetto del 1976.

La coppia si è ricomposta quasi per magia in questi giorni, con finalità benefiche. Anche perché Caglieris, che a Bologna chiamavano il Nano, di anni ne ha 72, e Antonelli – che Lucio Dalla aveva ribattezzato ‘La Morte’, per il tiro mortifero – ne ha messi insieme 70. Antonelli, a Castel Volturno, ha creato l’associazione Tam Tam Basket. Da canestri a suon di musica, almeno agli inizi, si è passati a un basket aperto ai giovani italiani di seconda generazione. Antonelli sta portando via dalla strada, offrendo loro uno sport e un motivo di divertimento, centinaia di ragazzi.

Ragazzi che non navigano nell’oro e, spesso, non hanno nemmeno le scarpe per giocare. Ecco allora l’idea di Massimo che, come un tam tam, ha fatto il giro dell’Italia. Ha chiesto a tutte le società di basket che avessero scarpe usate (ma ancora utilizzabili) di spedirle a Castel Volturno. All’indirizzo dell’associazione Tam Tam: via delle Acacie 112, 81030.

Per fare questo, Massimo, si è affidato, all’ombra delle Due Torri, a un ‘megafono’ di valore e di spessore qual è Giorgio Bonaga, infaticabile narratore di basket anni Settanta, con uno sguardo, anche sul presente e all’entusiasmo contagioso di Antonella Cecatto.

Ma in tutto questo, cosa c’entra Caglieris? C’entra eccome. Perché l’assist migliore, ancora una volta, è il suo. Per inviare le scarpe a Castel Volturno bisogna far fronte alle spese di spedizione. Ecco, Charlie è il presidente della Liba (Legends International Basketball Association). E la Liba, appunto, si offre di coprire le spese di spedizione, dietro presentazione della ricevuta. Massimo e Carlo, Antonelli e Caglieris: mezzo secolo dopo continuano a fare canestro per i più giovani e meno fortunati.

a. gal.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su