Da Cala a Dragusin, notte di stelle. Quanti occhi su Bologna-Genoa

I due difensori, Zirkzee, Gudmundsson: stasera in vetrina tante rivelazioni destinate a infiammare il mercato

Da Cala a Dragusin, notte di stelle. Quanti occhi su Bologna-Genoa
Da Cala a Dragusin, notte di stelle. Quanti occhi su Bologna-Genoa

Si apre il sipario sull’ultima giornata del girone di andata: al Dall’Ara, si affrontano Bologna e Genoa, con i rossoblù padroni di casa a caccia della vittoria che restituirebbe il quarto posto solitario, aspettando il risultato della Fiorentina sul campo del Sassuolo domani. E saranno tanti gli occhi interessati a una sfida che vedrà in campo tante rivelazioni. Da una parte Zirkzee, Fabbian e Calafiori, dall’altra Gudmundsson e Dragusin su tutti, senza dimenticare il probabile ritorno di Retegui tra i titolari di Gilardino. Di solito sono gli attaccanti ad accendere la fantasia. Questa volta, almeno alla vigilia, tocca ai difensori rubare la scena. Perché il genoano Dragusin è conteso per l’immediato da Napoli e Tottenham, per la preoccupazione di Gilardino: "E’ un professionista esemplare, ma certe voci non fanno bene". Voci confermate dall’agente di Dragusin, che ha fatto sapere che in queste ore parlerà con la dirigenza del grifone. In quanto a voci, però, il Bologna non è da meno. Perché su Calafiori è arrivato nelle ultime ore il sondaggio del Napoli, che va ad unirsi a quelli di Milan e Juventus: per giugno, però, perché il club di Saputo, in corsa per l’Europa, non cederà pezzi pregiati a metà del percorso. Tanto più che per Calafiori, pagato 4,5 milioni più il 30 per cento sulla futura rivendita, stanno per aprirsi per stessa ammissione di Spalletti le porte della nazionale, che promettono di aumentare ulteriormente il suo valore. Anche per Joshua Zirkzee i rumors si sprecano, l’olandese è il 9 e mezzo più ambito di Europa, con Bayern Monaco, Milan, Inter, Manchester United e Newcastle che hanno già effettuato sondaggi con il suo entourage e pure lui sembra prossimo all’ingresso nel giro della nazionale Orange. Fabbian, invece, è entrato nel giro dell’Under 21 e viene monitorato da Spalletti. Salvo sorprese, sarà titolare al posto di Ferguson, che salterà l’appuntamento per squalifica: ma Juventus, Lazio e diversi club di Premier promettono di provarci in estate. Di contro c’è un Bologna che punta all’Europa anche per non dover sacrificare tutti i pezzi da novanta della collezione. Collezione che, per una notte, vedrà al Dall’Ara protagonista anche Gudmundsson, che il Bologna aveva sondato in estate: con 7 reti è il miglior marcatore del Genoa, che aspetta l’esplosione definitiva anche dell’italo-argentino Retegui, fin qui autore di 3 reti. Sarà sfida anche in chiave mercato, tra Bologna e Genoa: perché le dirigenze si stanno contendendo l’astro nascente del Velez Castro, come rinforzo di gennaio e in vista di possibili cessioni estive. Ma ci sarà pure il faccia a faccia tra il Bologna di Sartori e Malinovskyi, portato in Italia (all’Atalanta) per la prima volta proprio dal’attuale responsabile tecnico dell’Atalanta. Saranno tanti i significati della sfida. E molto pesanti anche i punti in palio: in chiave Europa per il Bologna, salvezza per gli ex Gilardino e Bani.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro