Fortitudo, Bolpin l’inesauribile: "Vincere aiuta tanto, avanti così"

Basket serie A2 È il giocatore più utilizzato del girone: "Sento la fiducia del coach ed è importante"

Fortitudo, Bolpin l’inesauribile: "Vincere aiuta tanto, avanti così"

Fortitudo, Bolpin l’inesauribile: "Vincere aiuta tanto, avanti così"

Messa in cassaforte la terza vittoria consecutiva, la quattordicesima da inizio stagione, confermato il primato, in coabitazione con Forlì e con due punti di vantaggio su Udine prossima avversaria, la Fortitudo guarda con grande ottimismo e tanta voglia di confermarsi.

Il punto della situazione lo fa Riccardo Bolpin, 27 anni il 9 febbraio ed elemento imprescindibile della Effe di coach Attilio Caja.

"Stiamo andando bene, tenendo un ottimo passo – conferma l’esterno – anche sabato a Orzinuovi siamo stati bravi, vincendo una partita che a vedere la classifica poteva sembrare scontata, ma che è stata tutt’altro che semplice, su di un campo dove altre grandi come Forlì e Verona hanno faticato".

Più sciabola che fioretto per una Fortitudo di Caja sempre pronta a lottare e che, chiuso il 2023 in casa dei bresciani, si appresta a sfidare Udine, una delle tre squadre che l’ha battuta in questa stagione.

"Vogliamo far bene anche con una grande squadra come Udine – sottolinea –. Sarà una partita importante lo sappiamo, da affrontare dando qualcosa in più, a maggiore ragione se ripensiamo alla sfida di andata. Loro? Sono lunghi, completi e con tanti giocatori di talento; noi abbiamo il massimo rispetto per tutti ma non dobbiamo temere nessuno, specie quando giochiamo davanti al nostro pubblico".

Si è chiuso un anno pieno di soddisfazioni, ma con il 2024 appena iniziato non mancano nemmeno i buoni propositi per continuare sulla strada intrapresa da agosto.

"Siamo partiti bene, andando in testa fin dall’inizio. Ovviamente siamo contenti di quello che abbiamo fatto finora, ma sappiamo benissimo di non aver fatto ancora nulla e che, con tante rivali di valore e una stagione lunghissima dobbiamo cercare di continuare così, lavorando forte in settimana e confermandoci poi in partita. Ovvio che sappiamo di essere sulla strada giusta, dobbiamo scendere in campo per cercare sempre di dare il massimo per conquistarci il successo, del resto è proprio vero che vincere aiuta a vincere".

Mentre il PalaDozza va verso il possibile tutto esaurito, i punti in palio con Udine sono pesantissimi sia in chiave primo posto, ma con cinque giornate da giocare anche in chiave Final Four di Coppa Italia.

"Qualificarsi per le finali sarebbe bello per tutto l’ambiente e darebbe una spinta ulteriore, ma pensiamo al lavoro quotidiano e alla prossima sfida con Udine".

Un Bolpin che è il giocatore più utilizzato nel girone Rosso di serie A2 con 34,4 minuti e il secondo, alle spalle di Anthony Hickey di Cantù, in tutta la A2.

"Mi trovo benissimo a Bologna, sia come città, mi piace passeggiare in centro, che con la squadra e la società. Mi fa piacere giocare tanto, sento la fiducia di coach Caja e dei compagni. A livello personale non guardo le statistiche, cerco di fare quello che serve alla squadra per vincere le partite. In tutti noi c’è grande responsabilità nei confronti dei tifosi, della società e del lavoro che facciamo. Certo che un pubblico così caloroso e vicino è una bella spinta in più".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su