Fortitudo, che carattere. L’Aquila soffre fino all’intervallo. Panni e Aradori cambiano marcia

La Fortitudo Bologna vince contro Vigevano con un finale spettacolare, ribaltando il match dopo un avvio difficile. Ogden e Freeman guidano la squadra alla vittoria, confermando la loro forza in A2.

L’Aquila soffre fino all’intervallo. Panni e Aradori cambiano marcia

L’Aquila soffre fino all’intervallo. Panni e Aradori cambiano marcia

VIGEVANO

72

FORTITUDO BOLOGNA

80

ELACHEM VIGEVANO: Leardini 10, Oggioni ne, Smith 14, Wideman 10, Bertoni, Amici, D’Alessandro ne, Strautmanis 1, Bertetti 11, Battistini 11, Rossi 7, Peroni 8. All. Pansa.

FLATS SERVICE BOLOGNA: Giordano 6, Sergio, Aradori 16, Conti, Bolpin 10, Panni 11, Kuznetsov, Freeman 16, Ogden 17, Morgillo 1, Taflaj 3. All. Caja.

Arbitri: Boscolo, Radaelli e Berlangieri.

Note: parziali 12-7; 36-33; 56-59. Tiri da due: Vigevano 12/31; Fortitudo Bologna 14/30. Tiri da tre: 11/29; 12/30. Tiri liberi: 15/20; 16/20. Rimbalzi: 33; 42.

VIGEVANO (Pavia)

Staccato insomma il caricabatterie dopo due settimane di ventilazione, complice il match contro Treviglio posticipato al 10 aprile, la Effe rovescia 20’ inquietanti e sbanca Vigevano nella quarta giornata della fase a orologio di A2, riprendendo il filo del discorso dopo la sberla di Casale Monferrato.

Sul parquet del PalaElachem segnali allarmanti in apertura, con la Effe, ancora orfana di un capitan Fantinelli, in balìa di Smith e di un pesante 3/12 dal campo, condito da 7 palle perse, che dà esuberanza ai locali (12-7). Locali che al 15’ toccano il +15 approfittando della totale mancanza di mordente dei bolognesi: slacciati in attacco, lassi in difesa.

Vigevano cala con un pizzico di ingenuità, Bologna cresce in progressione e grazie ai 9 punti di Ogden, Giordano e il buzzer beater da metà campo di Freeman chiude il primo tempo a -3.

Non sembra un fuoco di paglia, perché all’8-0 dei pavesi la Fortitudo riesce comunque a controbattere con Ogden e Giordano, restando così ancorata al match: fiammata di Bolpin, Freeman e Panni e letteralmente in men che non si dica Bologna è a +4.

Aradori si disincaglia dopo 25’ nella rete avversaria, Panni appone un’altra firma e i biancoblù conservano due possessi di vantaggio, allontanando Vigevano dall’area a 4’ dalla fine. Triple da una parte e dall’altra: Ogden fa la torta, Panni ci mette la ciliegina. E da una serata che sembrava destinata alle forche caudine, la Effe dice presente.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su