Fortitudo, un finale arrembante. La capolista si conferma al top. Prima soffre, poi piega Rimini

FORTITUDO BOLOGNA 84 RINASCITA RIMINI 77 FLATS SERVICE FORTITUDO: Fantinelli 11, Bolpin ...

La capolista si conferma al top. Prima soffre, poi piega Rimini

La capolista si conferma al top. Prima soffre, poi piega Rimini

FORTITUDO BOLOGNA

84

RINASCITA RIMINI

77

FLATS SERVICE FORTITUDO: Fantinelli 11, Bolpin 8, Aradori 19, Ogden 21, Freeman 12, Panni 6, Morgillo 2, Conti 3, Sergio 2, Giordano ne, Kuznetsov ne, Natalini ne. All. Caja.

RIVIERABANCA RIMINI: Grande 15, Marks 26, Anumba 9, Johnson 8, Simioni 2, Tassinari, Tomassini 15, Scarponi, Masciadri 2, Mari ne. All. Dell’Agnello.

Arbitri: Rudellat, Attard, Bartolini.

Note: parziali 28-17, 50-45, 65-61. Tiri da due: Fortitudo 2842; Rimini 1531. Tiri da tre: 522; 1031. Tiri liberi: 1316; 1719. Rimbalzi: 41; 29.

La Fortitudo soffre al cospetto di una volitiva Rimini, ma fa valere ancora una volta il valore del fattore PalaDozza e si conferma solitaria capolista. Avanti per quasi tutta la sfida, toccando il massimo vantaggio sul +13 (28-15) a fine primo quarto la formazione di Attilio Caja si fa raggiungere e superare nell’ultima frazione di gioco dai biancorossi, andando sotto 69-73 al 35’ per poi, proprio nel momento più difficile dell’incontro, riprendere in mano la sfida e piazzare un parziale di 13-2 che ha dato la definitiva inerzia al match.

Nel momento di difficoltà la Effe si è aggrappata alla difesa mentre in attacco ci hanno pensato come sempre Ogden e Aradori. Fortitudo che ha dominato per altro la battaglia ai rimbalzi (41-29) con la coppia Freeman-Ogden sugli scudi. Alla palla a due parte meglio la Fortitudo, ma Marks 26 punti e vera spina nel fianco della difesa bolognese, tiene in scia Rimini.

Il primo strappo arriva nel finale di primo quarto, dopo il 13-13 del 5’, con un break di 15-2 a favore della Effe. Le triple di Grande, Marks e Tomassini per ricucire lo strappo, risalendo fino a -3 sul 35-32 al 14’, con le due squadre che brillano in attacco, ma in effetti sono poco efficaci in difesa. Nella ripresa calano le percentuali al tiro delle due squadre, ma la Fortitudo sembra mantenere il controllo della sfida. Nell’ultimo quarto però Rimini si riporta a -1 sul 67-66 al 32’. L’inerzia è tutta per i romagnoli che con i liberi di Aunmba e la tripla di Tomassini ribaltano sul 69-73 al 35’. Nel momento di difficoltà la Fortitudo alza però in muro difensivo, trova buoni tiri e infila un break di 13-2 per l’-82-75 che dà l’inerzia definitiva al match. Con la vittoria su Rimini arrivano altri due punti importanti per la Effe che domenica prossima a Forlì si giocherà il primato, proprio con l’Unieuro seconda a -2 da Matteo Fantinelli e compagni.

Le altre gare: Cividale-Orzinuovi 71-75, Piacenza-Udine 69-67, Cento-Verona 78-85, Nardò-Forlì 107-114, Trieste-Chiusi (rinviata al 24 gennaio).

La classifica: Fortitudo Bologna 22; Forlì 20; Trieste, Verona e Udine 18; Nardò 14; Piacenza 12, Cento 10; Rimini, Cividale e Orzinuovi 6; Chiusi 4.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su