Il portiere intervistato dai canali societari. Skorupski, tra prodezze e porta blindata: "Voglio lasciare al club qualcosa di importante»

"Mi piacerebbe restare in campo fino a 40 anni. Intanto sono a un passo. dalla top five rossoblù".

Skorupski, tra prodezze e porta blindata: "Voglio lasciare al club qualcosa di importante"

Skorupski, tra prodezze e porta blindata: "Voglio lasciare al club qualcosa di importante"

"Lo scorso anno abbiamo fatto un buon campionato, ma quest’anno vogliamo fare meglio".

Parola di Lukasz Skorupski, che al canale ufficiale del club non nomina la parola Europa, ma trova comunque il modo di farla filtrare, caricando l’ambiente in vista della trasferta di Lecce.

"Andiamo a Lecce per fare punti perché quest’anno abbiamo voglia di fare qualcosa di importante".

La prima vittoria esterna varrebbe doppio. Lecce e Salernitana rappresentano tappe fondamentali per confermarsi ai piani alti della classifica in vista degli scontri diretti con Roma e Atalanta. Ma da altissima classifica sono già i numeri della fase difensiva: "Siamo a quota 8 clean sheet (partite senza reti al passivo, ndr) in stagione, dei quali due in Coppa Italia e 6 in campionato. E’ un merito che la squadra condivide con lo staff tecnico. E’ da quest’estate che lavoriamo ripetendoci che per prima cosa conta non prendere gol e il duro lavoro paga e si vede con i risultati: se non subisci, ti basta farne uno per vincere".

Il Bologna ha la terza miglior difesa della serie A. Non c’è dubbio che Beukema e Calafiori siano valori aggiunti, oltre che volti nuovi e Skorupski li incorona insieme con Lucumi.

"Abbiamo giocatori giovani o alle prime esperienze in italia: giovani e affamati".

Ma vietato accontentarsi, urgono ulteriori segnali, a partire da Lecce: "Abbiamo ancora tanto da fare". Ha tanto ancora da fare e da dare Skorupski, che a 32 anni sta vivendo la sua miglior stagione: "Sono felice, sono alla sesta stagione a Bologna e per me è bello giocare tanti anni nella stessa squadra. Sono a un passo dalla top 5 dei portieri con più presenze in questo club, con 194 presenze: voglio lasciare qualcosa di importante. E comunque vorrei giocare fino ai 40 anni".

Da Skorupski anche una carezza al suo giovane connazionale Urbanski: "E’ come se fosse un mio fratello più piccolo: si è sempre allenato duro e sta facendo un lavoro importante. Con il Torino ha fatto molto bene, arriveranno partite importanti anche per lui".

Marcello Giordano

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su