La Virtus fa scalo a Monaco. Banchi: "E’ una tappa cruciale"

Eurolega Il coach bianconero non si fida: "Vedo un Bayern in grande crescita". Tornano Mickey e Cordinier

La Virtus fa scalo a Monaco. Banchi: "E’ una tappa cruciale"

Luca Banchi, 58 anni: la Virtus, dopo un ottimo avvio, è terza in Eurolega (Ciamillo)

Trasferta in terra tedesca per la Virtus che questa sera (ore 20.30 diretta Sky) sarà ospite del Bayern Monaco. Per questo impegno Luca Banchi recupera Isaia Cordinier e il lungo statunitense Jordan Mickey, mentre è rimasto sotto le Due Torri Achille Polonara che solo martedì scorso ha ripreso ad allenarsi con i suoi compagni. "I nostri avversari – spiega il coach bianconero Luca Banchi in una nota del club - sono certamente una squadra molto ambiziosa che in estate ha fatto profondi cambiamenti a cominciare dalla guida tecnica, ingaggiando un tecnico titolato come Pablo Laso, e giocatori di indubbio talento ed esperienza. L’asse play-pivot è costituito da elementi del talento di Bolmaro, Francisco ed Ibaka, che gara dopo gara si sta rivelando essere un centro sempre più dominante, in una squadra che pare in crescita. Dovremo cercare di reggere l’urto della loro fisicità. Penso a quale impatto possano avere in avvicinamento a canestro e a rimbalzo, oltre che ad uno stile difensivo che ci obbligherà a giocare un basket corale, fatto di distribuzione di responsabilità e che ci permetta di centrare una vittoria in trasferta, preziosissima per il proseguo del nostro cammino" .

Dopo dieci giornate la classifica della regular season di Eurolega dice che i bolognesi occupano da soli il terzo posto, mentre i padroni di casa hanno incontrato qualche difficoltà ed ora stazionano nel gruppo delle squadre che vanno dal 12simo al 15simo piazzamento e hanno bisogno di una vittoria per iniziare a invertire una tendenza che non giustifica i tanti investimenti fatti dal club. Nelle fila bianconere Jaleen Smith è il giocatore che conosce meglio di tutti il campo tedesco avendo alle sue spalle una lunga militanza con la maglia dell’Alba Berlino. "Oggi affrontiamo il Bayern – a parlare è l’esterno statunitense con nazionalità sportiva croata – una formazione che conosco molto bene. Ho giocato contro di loro negli ultimi quattro anni e si sono sempre dimostrati una squadra tosta. Dovremo restare concentrati per 40 minuti perché non si arrenderanno mai e dobbiamo tenerli lontani dal canestro, perché sono davvero una delle migliori squadre della competizione per quanto riguarda i rimbalzi offensivi e difensivi". Con il rientro di Mickey la Virtus risolve parzialmente l’emergenza del reparto dei lunghi che ha caratterizzato le ultime tre settimane. Dal punto vista numerico si torna ad un livello accettabile, ma resta da vedere quale sia la condizione fisica del lungo statunitense che è stato fermato da una noiosa distorsione alla caviglia. Discorso simile per Cordinier, sebbene tra gli esterni vi sia la giusta varietà di opzioni. Arbitrano Radovic, Zamojsky, Racys.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su