L’attaccante classe 2004, in prestito agli umbri, sta volando in B: già 9 i sigilli. E su di lui c’è l’interesse di Genoa, Parma e Bari. Cartoline da Terni: Raimondo, gol per il futuro

Il giovane talento Antonio Raimondo si sta facendo strada nel calcio professionistico, dimostrando il suo valore con gol e assist. Il Bologna valuta il suo futuro mentre club come Genoa, Parma e Bari mostrano interesse.

Cartoline da Terni: Raimondo, gol per il futuro

Cartoline da Terni: Raimondo, gol per il futuro

Il futuro non ha solo il nome e il cognome di Santiago Castro. "Abbiamo voluto anticipare il mercato, c’erano tanti club su di lui e non volevamo perderlo", ha spiegato Di Vaio in sede di presentazione dell’attaccante, per spiegare il motivo dei 12 milioni investiti a fronte del fatto che il giocatore sia potuto sbarcare solo a fine febbraio, per anticipare l’ambientamento della prossima stagione e un’estate che vedrà Zirkzee al centro del mercato e di molteplici interessi. Ma c’è un altro ragazzo, classe 2004 come l’argentino, che si sta facendo largo tra i professionisti: il suo nome è Antonio Raimondo. E’ nato a Ravenna, cresciuto calcisticamente a Casteldebole, dove è stato il volto da copertina della Primavera nelle ultime due stagioni, conquistando le nazionali Under 18, 19 e 20 e pure tre apparizioni in serie A: l’esordio da titolare con Mihajlovic in panchina a Genova, all’ultima di campionato della stagione 2021-22 e gli ingressi con Sampdoria e Inter lo scorso anno, con Thiago Motta. Apparizioni fortunate, coincise con tre vittorie rossoblù. Ma più che fortunato, Raimondo sta dimostrando di essere bravo, un talento dotato, alla sua prima stagione in serie B a Terni, in prestito. Martedì, nel posticipo della 27esima giornata di serie B, l’attaccante portato a Casteldebole da Daniele Corazza dopo il fallimento del Cesena, ha firmato il colpaccio delle Fere umbre a Palermo, mettendo a segno anche un assist. Sulla vittoria c’è il contributo anche da un altro prodotto di Casteldebole: il finlandese Niklas Pyyhtia (20 anni), che collezionò 6 presenze nella passata stagione e che martedì ha messo a segno il suo primo gol tra i professionisti (in stagione vanta anche 2 assist).

Ironia della sorte, due rossoblù hanno messo la firma sulla vittoria sul Palermo, che è club della galassia Manchester City per la quale lavora l’ex diesse rossoblù Riccardo Bigon. Raimondo è arrivato a quota 9 gol: è a un passo dalla doppia cifra, il 19enne ed è il più giovane tra i bomber presenti nella classifica marcatori, che vede in cima il finlandese del Venezia Pohjanpalo con 14. Troppo presto per capire quale sarà il futuro di Raimondo: prima bisognerà capire il destino di Motta, poi il futuro di Zirkzee e non ultimo se il Bologna deciderà di riscattare o meno Odgaard e se Van Hooijdonk sarà riscattato o meno dal Norwich (fin qui 3 presenze e un assist). Di certo c’è che la decisione di mandare il talento ha giocare sta pagando: Raimondo sta emergendo, ha gli occhi addosso di club come Genoa, Parma e Bari e il Bologna studia il da farsi.

Marcello Giordano

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su