Lenzi, un oro con vista sulle Olimpiadi "I Giochi di Parigi restano il mio obiettivo"

Pugilato Il ventiduenne dell’Alto Reno trionfa in Bosnia, riscattando così la mezza delusione degli European Games di Cracovia

Lenzi, un oro con vista sulle Olimpiadi  "I Giochi di Parigi restano il mio obiettivo"
Lenzi, un oro con vista sulle Olimpiadi "I Giochi di Parigi restano il mio obiettivo"

di Gianluca Sepe

Diego Lenzi si mette subito alle spalle la delusione degli Giochi Europei 2023 mettendosi al collo una prestigiosa medaglia d’oro grazie al successo ottenuto al torneo Marko Bosnjak 2023 di Tramošnica in Bosnia.

Con la casacca della Nazionale il supermassimo bolognese ha messo in bacheca un’importante vittoria frutto di una prestazione autorevole in ambito internazionale che gli ha concesso di ripartire dopo l’uscita agli ottavi di finale degli European Games di Cracovia (Polonia).

Il ventiduenne della Pugilistica Alto Reno Michele Adduci ha portato a casa semifinale e finale senza mai mostrare segni di difficoltà andando ad arricchire il palmares della Nazionale élite che in Bosnia ha ottenuto anche altre tre medaglie d’oro e una d’argento.

La vittoria di Lenzi è arrivata tra l’altro sotto gli occhi e le indicazioni di Emanuele Lele Orlando, allenatore del colosso bolognese e tecnico aggregato agli Azzurri in occasione di questi impegni sul ring.

"Era importante ripartire bene – commenta Lenzi, ancora emozionato per avere portato a casa un risultato di questo spessore – ho combattuto due match molto convincenti, la finale è stata più dura, ma non ho mai faticato e ho portato a casa la vittoria finale. Fondamentale tornare subito alla vittoria e così è stato. Ora continuerò a lavorare con l’obiettivo di farmi trovare pronto per le prossime occasioni in cui sarà in palio la qualificazione olimpica visto che il mio obiettivo rimane sempre quello di partecipare ai Giochi di Parigi 2024".

Per il ventiduenne della Alto Reno niente vacanze, con la testa già proiettata ai campionati italiani under 22 in programma dal 27 settembre al primo ottobre a Roccaforte di Mondovì (Cuneo) e poi agli Europei under 22 che si disputeranno invece a novembre a Baku in Azerbaigian.

Ma non si tratta delle uniche novità di un momento particolarmente ricco di soddisfazioni per il giovane Diego che è entrato a far parte del Gruppo Sportivo Esercito. Potrà mantenere il doppio tesseramento con la società nella quale è cresciuto, potendo godere dei vantaggi che le formazioni militari sono in grado di garantire ai giovani sportivi.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro