L’UnipolSai nella top six italiana. Cambia la formula del campionato

Baseball La stagione scatterà il 26 aprile. Conferma per i tricolori di Frignani e, ad agosto, il rientro di Vaglio

L’UnipolSai nella top six italiana. Cambia la formula del campionato

L’UnipolSai nella top six italiana. Cambia la formula del campionato

Campione d’Italia e, come sempre, pronta a cambiare la pelle in corsa. E’ la storia della Fortitudo UnipolSai di Daniele Frignani, pronta a rivedere i propri piani sulla base della nuova formula. Cambia la formula: non più un campionato con oltre trenta squadre, divise in gironi, ma un’élite con sei squadre. Al top ci saranno le due formazioni di Grosseto, San Marino, Parma, Macerata e, appunto, la Fortitudo. Si giocherà sulla distanza dei sette inning: tre incontri la settimana tra il venerdì e il sabato.

Prima fase dal 26 aprile al 6 luglio: con lo stop, tra la fine di maggio e l’inizio di giugno, per una Coppa dei Campioni che, come format, non sembra ancora soddisfare più di tanto le formazioni di casa nostra.

Le prime quattro del campionato si qualificheranno per i playoff: dal 26 luglio al 2 agosto i quarti al meglio delle cinque partite. Poi le semifinali dal 7 al 19 agosto, al meglio delle sette e la finale, che andrà sotto il nome di Italian Baseball Series, dal 24 agosto al 5 settembre.

E’ ancora presto per capire quali saranno i piani della Fortitudo che, come tradizione, si ritroverà Casteldebole tra fine gennaio e inizio febbraio. Ma tanto il presidente, Pierluigi Bissa quanto il direttore sportivo, Christian Mura, sono già al lavoro. Toccherà al diesse sfornare uno dei suoi tanti piani operativi.

Niente di definito, ma è chiaro che, con tre visti a disposizione, uno sarà come tradizione di Raul Rivero. Il lanciatore, che ha festeggiato i primi 10 anni in Italia, salirà ancora una volta sul monte di lancio per fare la differenza. In attesa di capire cosa potranno fare Robel Garcia e Claudio Scotti, che hanno sempre nel mirino gli States, il pacchetto dei lanciatori non dovrebbe essere toccato con Pippo Crepaldi, Alex Bassani e Maurizio Andretta, Joseph Cuomo, Federico Robles e Marc Civit.

Conferme anche per gli italiani Lorenzo Dobboletta, Filippo Agretti, Julian Dreni, Alessandro Deotto, Riccardo Bertossi Francesco Fuzzi e Samuele Gamberini. Non dovrebbero esserci problemi nemmeno con Ricardo Segundo Paolini (mvp dell’ultima finale) ed Ernesto Liberatore. I comunitari si sono ambientati: facile rivedere molti tra Eugene Helder, Shakir Albert, Darren Seferina e Kevin Josephina.

E da agosto, poi, dalle semifinali in poi, potrebbe esserci il rientro di Alessandro Vaglio, che terminerà il periodo di squalifica. Vaglio è sempre rimasto vicino alla squadra in questo intervallo di tempo, i compagni non gli hanno mai fatto mancare il loro sostegno e non è difficile pensare che ritroverà un posto nel gruppo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su