Santiago Castro, verso la prima convocazione con il Bologna

Il giovane argentino Santiago Castro si avvicina alla sua prima convocazione con il team di Thiago Motta, ricevendo elogi per il suo impegno e integrazione. Il tecnico si dice soddisfatto e cautela sui paragoni con altri giocatori.

Santiago Castro viaggia verso la prima convocazione. Se poi andrà in panchina resta da vedere, ma è comunque più che probabile. Sentire Thiago Motta per credere, l’argentino lo ha già convinto: "Santiago è arrivato molto bene, si sta inserendo nel migliore dei modi. E’ presto ma l’ho visto molto propositivo negli allenamenti, se continua così avrà un grande futuro". Zirkzee e Ndoye lo hanno già preso sotto la loro ala, portandolo anche alla partita della Virtus e ritraendosi in foto social con lui con la scritta ‘fratelli’. Insomma si è subito fatto ben volere, il 19enne argentino. Ed evidentemente notare negli allenamenti. La conferma arriva da Motta: "Ha grande fame, voglia di difendere, di correre, di aiutare, si è inserito bene con il gruppo. Sono contento fino ad oggi". Vietati i paragoni, specie con Lautaro, che potrebbero nuocergli: "Castro è Castro, spero che dimostri la sua migliore versione di sé stesso. Deve concentrarsi nell’essere la miglior versione di sé stesso". Una cosa è certa: Thiago ha 26 giocatori disponibili e tra titolari e panchina potrà portarne 25, convocandone 26 e mandando uno in tribuna a Bergamo: possibile sia Bagnolini, terzo portiere. Castro viaggia verso la prima convocazione. Marcello Giordano

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su