Soddisfatto il coach: "Abbiamo adattato il nostro gioco, limitando i palloni persi». Banchi: "Tanta solidità difensiva. Nella ripresa siamo cresciuti»

BOLOGNA Gioia, orgoglio, ma anche tanta stanchezza. La seconda vittoria in settimana, in E...

Gioia, orgoglio, ma anche tanta stanchezza. La seconda vittoria in settimana, in Eurolega, è un insieme di tante emozioni per una Virtus che si regala un’altra notte magica.

"Siamo stati solidi e consistenti – conferma coach Luca Banchi –. Dopo 20’ di equilibrio dove avevamo commesso troppi errori e palle perse, nella ripresa siamo riusciti a dare continuità al nostro gioco offensivo, tenendo ben chiari in testa quelli che erano i nostri obiettivi, senza farci prendere dalla frenesia, cercando di andare con il flusso della partita, girando la partita dalla nostra parte, grazie alla solidità difensiva".

In effetti i 90 punti subiti non raccontano la reale qualità della Virtus che specie dopo l’intervallo è riuscita a diminuire i propri errori concedendo meno punti facili agli avversari.

"Siamo stati capaci di portare la partita sul nostro territorio. Rispetto alla sfida col Barcellona, il Maccabi è una squadra molto diversa, loro con costanza hanno sempre corso il campo e ci hanno dato oggettive difficoltà nel primo tempo, poi abbiamo adattato il nostro gioco cercando di ripulirlo dalle palle perse, togliendo potenzialità realizzativa ai nostri avversari. Troviamo sempre protagonisti diversi? Siamo sempre in emergenza, Mickey e Shengelia non si sono allenati causa influenza, poi sono tornati, c’è bisogno dell’aiuto di tutti. Adesso proviamo a riprenderci domani pomeriggio saremo di nuovo in campo a Milano".

Mvp della sfida Toko Shengelia. "Abbiamo capito quali erano stati i nostri errori nella prima parte della sfida, e poi passo dopo passo abbiamo cercato di imporre il nostro gioco – conferma il georgiano –. In difesa abbiamo fatto un grande sforzo che è valso forse la vittoria, uno sforzo di squadra. Sappiamo che possiamo migliorare ancora tanto partita per partita".

Soddisfatto anche capitan Belinelli: "Giocare in Eurolega è sempre molto difficile, due giorni fa ci siamo imposti col Barcellona, giocando duro, giocando come squadra, tutti hanno dato il proprio contributo".

Filippo Mazzoni

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su