Bologna, la Virtus cade con lo Zalgiris

Kaunas passa al PalaDozza 79-82

La Virtus inizia male, si riprende, sembra dominare, ma alla fine si spenge e viene sconfitta dallo Zalgiris 79-82

La Virtus inizia male, si riprende, sembra dominare, ma alla fine si spenge e viene sconfitta dallo Zalgiris 79-82

Bologna, 5 ottobre 2023 – La Virtus inizia male, si riprende, sembra dominare, ma alla fine si spenge e viene sconfitta 79-82. Alla sua prima casalinga e all’esordio stagionale in Eurolega la Virtus di Luca Banchi si presenta al PalaDozza con in rotazione il serbo Dobric e il rientro a tutti gli effetti in organico di Lundberg, per altro non sceso in campo. Il clima è quello delle grandi feste, con le tribune sotto le volte del Madison esaurite o quasi.

C’è il presidente Massimo Zanetti e c’è ovviamente tutta la dirigenza bianconera. Presente in prima fila, e poi premiato con maglia bianconera celebrativa a centro campo prima della palla a due, c’è anche il patron del Bologna Fc Joey Saputo che dopo aver assisti alla prima della Effe domenica è presenta anche per l’esordio dei bianconeri. Dalla Curva Calori, Forever Boys e Vecchio Stile provano a incitare già prima della palla a due Belinelli e compagni. “Oltre i grandi nomi, oltre i trionfi oltre le delusioni, dal 1927 complici di una fede eterna” recita lo striscione esposto dai tifosi bianconeri. In campo Banchi in avvio si affida a Hackett, Cordinier, Belinelli, Shengelia e Dunston, ma la partenza dei bianconeri è subito in salita. Un pungente Zalgiris si porta avanti 2-10 e al 5’ costringe Banchi a chiedere tempo. La risposta della squadra è un 8-0 in 2’ con Dobric che appena entrato, segna il canestro pesante del 10-10. E’ la seconda tripla del mancino serbo a dare il primo vantaggio ai bianconeri sul 16-13. Il parziale dei bianconeri si allunga sul 19-3 e la Virtus chiude il primo quarto avanti 23-15. La formazione di Banchi è padrona del match e allunga fino a toccare il massimo vantaggio sul 40-25 al 17’, ma il finale è però tutto per lo Zalgiris che si riporta sotto con un break di 2-12. All’intervallo Virtus avanti 42-37. Nella ripresa Lo Zalgiris impatta sul 44-44 al 22’. La partita continua a procedere a strappi, con parziali e controparziali che confermano la condizione fisica migliorabile ancora delle squadre che faticano a mantenere costanza di ritmo in attacco e intensità in difesa, ma comunque danno vita ad uno spettacolo apprezzabile. Al 28’ la Virtus tocca di nuovo la doppia cifra di vantaggio sul 63-48 dopo un parziale di 19-4 siglato da Shengelia, Cordinier e Mickey, ma lo Zilgiris non molla e si riporta sotto. La sfida procede a strappi e la palla inizia a pesare. Al 1’51” i lituani, fino a quel momento sempre costretti a rincorrere, ribaltano l’inerzia e si portano avanti 73-77 con un parziale di 0-10, con la Virtus che non segna per oltre 4’. Belinelli e Shengelia provano a rispondere a Evans. A 13” dalla fine la V Nera ha la palla del pareggio. Belinelli sbaglia il tiro, Mickey prende il rimbalzo e segna il -1 a 7”5/10.

Sul fallo successivo dalla lunetta Evans fa 1 su 2 e così con 3.8 la Vitus ha ancora palla in mano, ma sbaglia la rimessa con Cordinier. Smits fa 1 su 2 e chiude la partita. Domenica la Virtus torna ancora al PalaDozza, per la seconda giornata di serie A per ospitare Varese. Il tabellino VIRTUS BOLOGNA 79 ZALGIRIS KAUNAS 82 VIRTUS BOLOGNA: Hackett 7, Cordinier 12, Belinelli 7, Shengelia 17, Dunston; Lundberg ne, Pajola, Smith 4, Dobric 12, Cacok 2, Mickey 18, Polonara. All. Banchi. ZALGIRIS KAUNAS: Evans 25, Mitrou-Long 6, Lekavicius 2, Hayes 2, Giedraitis, Smits 10, Birutis 4, Dimsa 8, Lavrinovicius, Manek 8, Buthevicius 6, Ulanovas 11. All. Maksvytis. Arbitri: Boltauzer, Panther, Silva. Note: parziali 23-15, 42-37, 65-58. Tiri da due: Virtus 23/39; Zalgiris 18/39. Tiri da tre: 8/25; 11/19. Tiri liberi: 9/11; 13/18. Rimbalzi: 32; 30.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su