Eurolega, Virtus batte anche il Bayern e fa tredici

Nella prima sfida del 2024 la formazione di Luca Banchi si impone 85-83 i tedeschi. Esordio per Zizic

Le Vu nere battono anche il Bayern Monaco

Le Vu nere battono anche il Bayern Monaco

Bologna, 3 gennaio 2024 – La Virtus fa tredici e batte il Bayern Monaco nella prima sfida del 2024 consolidando il secondo posto in classifica alle spalle solo del Real Madrid. Segafredo Arena sold out per la prima sfida del 2024 dei bianconeri. La Virtus si presenta in campo con sovra maglia con numero 15 ad onorare il compagno di squadra Devontae Cacok infortunato e che potrebbe saltare il resto della stagione. Nel prepartita c’è spazio anche per le parole del patron Massimo Zanetti fresco di assegnazione da parte del Coni del Collare d’Oro. I nuovi acquisti bianconeri Zizic e Lomazs iniziano invece dalla panchina, con coach Banchi che si affida al consolidato quintetto con Hackett, Cordinier, Belinelli, Shengelia e Dunston.

La sfida è fin da subito equilibrata, con le due squadre che rimangono sempre a contatto.

Un’ovazione accoglie l’ingresso in campo di Zizic all’8’. Il primo tentativo di fuga è del Bayern avanti 19-24 al 9’, prima che la tripla a fil di sirena di primo quarto di Pajola riporti il punteggio sul 22-24. Il Bayern però è una macchina da canestri che, complice una difesa Virtus meno aggressiva del solito non sbaglia un colpo e tiene la testa.

I bavaresi sono avanti 42-46 alla pausa, grazie anche al dominio 10-20 a rimbalzo e alle ottime percentuali al tiro. nel primo tempo.

Ad inizio ripresa il Bayer tocca subito il +7, la Virtus però non molla Shengelia è l’ispiratore di una squadra che sale di tono anche a livello difensivo, anche se le penetrazioni di Edwards sono fendenti che fanno malissimo ai bianconeri.

Ogni volta che la Virtus si avvicina, il Bayern la ricaccia a distanza, col il massimo vantaggio che arriva sul -9 al 24’ sul 53-62. La Virtus cambia l’inerzia nell’ultimo quarto, con Hackett, ancora lui, assoluto protagonista fino al -1 sul 73-74.

Il pari lo segna con una tripla Cordinier, coronando il lungo inseguimento bianconero, sull’azione successiva una spettacolare schiacciata dello stesso francese porta avanti le V Nere e scatena la Segafredo Arena al 37’ sull’81-79.

Due liberi di Belinelli e la Virtus entra negli ultimi 120” avanti di 4. Booker segna il -2, la palla pesa come un macigno ma a 5” dalla fine Lundberg mette a segno il canestro del +4 per l’85-81. Bonga a 1”1 dalla fine segna il nuovo -2, ma è troppo tardi e la Virtus può di nuovo esultare. Venerdì alle 19 bianconeri di nuovo in campo a Berlino in casa dell’Alba, per chiudere la doppia sfida con i club tedeschi che ha aperto il girone di ritorno di Eurolega e il 2024.

Il tabellino

VIRTUS BOLOGNA 85

BAYERN MONACO 83

SEGAFREDO BOLOGNA: Hackett 15, Cordinier 11, Belinelli 16, Shengelia 18, Dunston 4; Lundberg 9, Pajola 8, Polonara 3, Zizic 1, Abass; Mascolo ne, Lomazs ne. All. Banchi.

BAYERN MONACO: Bolmaro 5, Edwards 22, Bonga 5, Booker 6, Ibaka 15; Weiler-Babb 4, Francisco 12, Giffey, Lucic, Obst 12, Brankovic, Radoncic 2. All. Laso.

Arbitri: Nikolic, Majkic, Baena.

Note: parziali 22-24, 42-46, 65-69.

Tiri da due: Virtus 17/37; Bayern 17/28. Tiri da tre: 12/28; 13/32.

Tiri liberi: 15/22; 10/13. Rimbalzi: 34; 35.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su