Bologna Fc, Zirkzee è già in Europa: arriva la prima convocazione con l’Olanda

Il ct Koeman ha inserito Joshua nell’elenco per le amichevoli di fine marzo. Una carica in più per Bergamo e un traguardo che il 22enne vuole festeggiare con un gol pesante all’Atalanta

Prima volta con l’Olanda. Una carica per Bergamo

Prima volta con l’Olanda. Una carica per Bergamo

Bologna, 2 marzo 2024 – Ha scalato le gerarchie: prima a Bologna e ora anche in patria. E’ il trascinatore rossoblù, specie in trasferta, l’astro nascente sulle cui tracce ci sono i club di mezza Europa: di Joshua Zirkzee non poteva non accorgersi anche Ronald Koeman, ct dell’Olanda.

Abbattute anche le sue resistenze: "Si trova spesso dove una punta non dovrebbe stare", ha detto poco tempo fa l’allenatore, parlando del numero 9 rossoblù. "Mi chiamano nove e mezzo, falso nove. Interpreto il ruolo in maniera diversa. Ma diverso è bello no?" ha risposto Zirkzee in una recente intervista concessa al quotidiano di Rotterdam AD Sportwereld.

Sì, diverso è bello, si è convinto pure Koeman e così è arrivata ieri la prima convocazione per Joshua Zirkzee nella nazionale olandese in vista delle amichevoli del 22 e 26 marzo, contro la Scozia e la Germania. La prima in nazionale sarà un derby in famiglia con il capitano Ferguson. Ritroverà come compagno Schouten, chiamato a sua volta. Ritroverà da compagni anche gli avversari di domani a Bergamo De Roon e Koopmeiners, oltre agli interisti De Vrij e Dumfries, che sfiderà tra una settimana al Dall’Ara.

Vista Europei 

Per Zirkzee è la chance di mettersi in mostra e convincere il ct a chiamarlo agli Europei. Anche perché l’attaccante rossoblù ha la capacità di accendersi nelle partite che contano. Lo ha dimostrato a Milano con Inter e Milan, a Firenze, a Reggio Emilia con il Sassuolo, a Salerno e a Roma con la Lazio: sette dei suoi 9 gol in campionato (10 stagionali con la rete in Coppa Italia al Cesena) sono arrivati lontano dal Dall’Ara, quando ce n’era più bisogno. Perché se in casa il Bologna è una macchina praticamente perfetta, fuori ha faticato di più, anche se la squadra di Thiago ha alzato il livello anche sugli altri campi.

Motta: “Se lo merita”

Anche Thiago festeggia: "Sono contentissimo per Joshua, se lo merita al duecento per cento per quello fatto fino ad oggi. È un passo in più, dovrà continuare a fare come sta facendo anche per aiutare la sua nazionale". E il Bologna, che a Bergamo si gioca uno scontro diretto Champions e conta su di lui. Lui che fece impazzire l’Atalanta entrando a partita in corsa nello scorso campionato, quando il Bologna si impose con le reti di Sansone e Orsolini. Ma il salto di qualità lo ha fatto quest’anno, con l’addio di Arnautovic. E’ letteralmente esploso e oltre ai gol ci sono i 4 assist in campionato e 2 in Coppa Italia. La convocazione arriva al momento giusto per caricare Zirkzee alla vigilia di Atalanta e Inter, ultime salite sulla scalata all’Europa rossoblù. Calcisticamente non si discute.

Fa discutere solo la maglietta con cui si è fatto ritrarre a vedere Virtus-Valencia: "Più Iffe (Lundberg, ndr), meno Effe", che ha innervosito i tifosi Fortitudo. Ma domenica non ci saranno Fortitudo o Virtus a Bergamo: solo il Bologna e Zirkzee, il bomber da viaggio.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su