Botti e fuochi d’artificio vietati: multe fino a 500 euro ai trasgessori

L’ordinanza firmata dal sindaco sarà in vigore dalle 18 di oggi fino a domenica mattina alle 6.

Botti e fuochi d’artificio vietati: multe fino a 500 euro ai trasgessori
Botti e fuochi d’artificio vietati: multe fino a 500 euro ai trasgessori

Anche in occasione della festa dell’Epifania la città di Cesenatico vieta i botti e i fuochi d’artificio. Nell’ordinanza firmata dal sindaco Matteo Gozzoli, sono in fatti proibite le accensioni di petardi e fuochi pirotecnici. Inoltre è vietata la detenzione di questi materiali alle persone non titolari di licenza per il commercio e di autorizzazione. Il divieto riguarda le esplosioni di petardi, castagnole e simili artifici esplodenti e rumorosi; il divieto è esteso anche ai luoghi privati che si trovano all’interno dei centri abitati e nelle adiacenze delle carreggiate stradali, marciapiedi, aree verdi e viali alberati. Il divieto è in vigore dalle 18 di oggie si protrarrà fino alle 6 di domenica Le zone interessate sono quella di Levante, a mare della ferrovia, nelle vie comprese fra viale Trento e l’asta del porto canale, i Giardini al Mare, la zona di Valverde sul lungomare Carducci e le vie adiacenti fino alla ferrovia. La zona lungo la via Cesenatico, via Campone Sala e via Canale Bonificazione nel centro abitato di Sala e in prossimità di uffici pubblici, luoghi di culto, luoghi di cura e di assistenza. Nell’ordinanza si raccomanda di non lasciare i cani in completa solitudine e rimuovere tutti gli oggetti che potrebbero provocare ferite nel caso di urto dell’animale in preda alla paura. È vietato anche tenere cani legati alla catena e sui balconi. Ai trasgressori saranno applicate sanzioni fino a 500 euro. A capodanno purtroppo c’è chi ha continuato a trasgredire. A tal riguardo la Polizia locale e i carabinieri sono stati chiamati più volte ad intervenire ed in molti casi si tratta di proprietari di cani e gatti che soffrono molto i botti.

g.m.