C’è il terzo candidato. Giangrandi guiderà i civici

Annuncio imminente. Verrà sostenuto dalle due liste di Cesena Siamo Noi e Cambiamo. Possibile l’adesione di Italia Viva, corteggiata anche dai Popolari.

C’è il terzo candidato. Giangrandi guiderà i civici
C’è il terzo candidato. Giangrandi guiderà i civici

La prossima settimana o quella successiva verrà annunciato il terzo candidato per le comunali, dopo Enzo Lattuca (centrosinistra) e Marco Casali (centrodestra), sostenuto da due liste distinte, i civici di Cesena Siamo Noi e quelli di Cambiamo. Quasi certamente sarà Marco Giangrandi. Pencolante c’è anche Italia Viva, il partito di Matteo Renzi, con a capo il coordInatore cesenate Tommaso Pirini. Potrebbe allearsi con i civici, oppure fare la lista insieme con i Popolari per Cesena e in quel caso rimpolpare le fila dei coalizzati con il centrosinistra di Lattuca. O anche non correre. Dipenderàdelle indicazioni del partito regionale che gradirebbe una certa uniformità di posizionamento nei comuni al voto.

Ma parlando di questioni più importanti, il candidato sindaco della alleanza tra i civici Cesena Siamo Noi, per la terza volta alle comunali dopo le due precedenti in autonomia, e Cambiamo, al debutto nel 2019, sarà quasi certamente Marco Giangrandi. Imprenditore cesenate, si mise in luce ai primordi del comitato Centro Anch’io ed è stato anche presidente del comitato alluvionati. Ha buone capacità dialettiche e propensione alla leadership. Con Lattuca, Casali e Giangrandi la campagna elettorale non sarà soporifera. "Da otto anni lavoriamo per Cesena, non ci interessanoon le ideologie, ma affrontare i problemi della città", afferma Giangrandi, con piglio non da comprimario.

Per Cambiamo il ruolo centrale è rivestito dal tessitore Luigi Di Placido (Andrea Rossi è assorbito dal lavoro e Enrico Castagnoli entrerà in lista con FdI). Attorno a Di Placido ruota il piccolo gruppo dei liberaldemocratici.

L’obiettivo dell’alleanza è un buon risultato al primo turno ed esercitare un peso all’eventuale ballottaggio. Cesena Siamo Noi e Cambiamo scaturiscono da basi ideologiche non simili, hanno posizioni su ambiente e sviluppo anche divergenti, ma sono movimenti con molteplici sensibilità educate alla finale reductio ad unum. Entrambi non vivono il loro miglior momento e una nuova avventura civica potrebbe vivificarli, Il terzo candidato dovrebbe essere l’ultimo, contro i sette del 2019.