Contributo di 50mila per lo sport

La Giunta di Cesena ha deliberato un contributo di 50.000 euro alle associazioni e società sportive dilettantistiche che svolgono attività nelle palestre scolastiche comunali e provinciali. Il contributo è rivolto ai giovani e mira a incentivare la pratica sportiva.

Contributo  di 50mila per lo sport
Contributo di 50mila per lo sport

Un contributo di 50.000 euro alle associazioni e società sportive dilettantistiche che svolgono le loro attività all’interno delle palestre scolastiche comunali e provinciali. È il contenuto della delibera presentata (e poi approvata) in Giunta dall’assessore allo sport Christian Castorri con particolare riferimento al periodo che va dal 9 gennaio al 15 maggio, prima dunque che alcune strutture venissero utilizzate temporaneamente per altri scopi legati ai drammatici eventi di maggio. "La messa a disposizione di questo pacchetto di 50.000 euro – commenta Castorri – rappresenta una misura di sostegno per quelle associazioni e società che contribuiscono in modo determinante alla diffusione della pratica sportiva in città, soprattutto tra i giovani. In questi spazi, che rappresentano luoghi di crescita, formazione, di socialità e sana competizione, nel corso dell’anno si allenano utenti di tutte le età, a partire dai 5 anni". L’importo del contributo da destinare a ciascuna associazione o società sportiva sarà definito in base al numero di ore di attività svolte in palestra nel periodo di riferimento, fino all’esaurimento delle risorse. L’intento espresso da Castorri è quello di favorire la crescita e incentivare la continuità delle attività sportive nelle palestre, indirizzate a un’ampia platea di cittadini, appartenenti a diverse fasce d’età, ma con prevalenza di iscritti appartenenti alla fascia under 18. A beneficiare dei contributi saranno 17 associazioni dilettantistiche con sede legale nel Comune di Cesena che hanno svolto attività sportiva in maniera continuativa in almeno una delle 24 palestre scolastiche comunali e provinciali appunto nel periodo compreso dal 9 gennaio al 15 maggio, il giorno precedente quello dell’alluvione.