I toscani cercano di blindare i playoff

Il Cesena affronta l'Arezzo stasera, una squadra che cerca di restare nei playoff. L'Arezzo ha avuto difficoltà nel segnare gol nelle ultime partite, ma si trova a suo agio in trasferta. L'allenatore Indiani punta su Guccione e Gaddini per aumentare la produzione di gol. Si prevede la presenza di circa 500 tifosi dell'Arezzo nella curva ospiti.

I toscani cercano di blindare i playoff
I toscani cercano di blindare i playoff

Sembra ancora di sentire nelle orecchie i cori dei tifosi al ’Romeo Neri’ di Rimini e le indicazioni urlate da Domenico Toscano dal box nel quale era confinato a causa della squalifica, ma i ritmi frenetici del campionato impongono di tornare in campo questa sera per affrontare l’Arezzo. All’andata sul campo dei toscani allenati da Paolo Indiani (nella foto) il Cesena si impose con le reti firmate da Bumbu e Ciofi. Quello che arriva oggi è un Arezzo che cerca di restare aggrappato ai playoff: gli amaranto occupano l’ultimo posto utile, tallonati dalla Lucchese. Anche Paolo Indiani ultimamente sta dando spazio ai giovani che si ritrova nella rosa a sua disposizione ricavando buone soddisfazioni. Quello che sta mancando, almeno nelle ultime giornate è il gol, solo uno segnato nelle ultime tre uscite, quello firmato di testa da Montini contro il Pontedera. Non che all’Arezzo manchino gli attaccanti, visto che Indiani può scegliere fra i vari Gucci, Guccione, Crisafi, Gaddini e Pattarello. Venerdì sono stati tenuti a riposo sia Guccione che Gaddini, segnale che forse proprio su di loro punta il tecnico per tornare a segnare in modo più abbondante; Filippo Guccione finora è andato in gol sei volte , Mattia Gaddini per ora è fermo a quota due.

Si potrebbe definire l’Arezzo una squadra da trasferta dato che dei 31 punti totali gli amaranto ne hanno conquistati 15 fuori casa. Il numero dei gol segnati fuori casa, 16 contro i 13 firmati sul terreno amico conferma che l’ Arezzo lontano dal suo stadio si trova a suo agio.

Indiani da allenatore molto esperto sa come far applicare alla sua squadra vari moduli, quello che nelle ultime giornate pare dargli più garanzie è quello con la difesa a quattro, due mediani poi una linea di tre mezze punte dietro al centravanti. Vista la distanza non elevatissima fra le due città qusta sera nella curva ’Ferrovia’, quella riservata agli ospiti, dovrebbero essere presenti circa cinquecento supporter dell’ Arezzo.

Roberto Daltri