Il monologo che smaschera le ipocrisie sulle donne

Domani sera a Villa Torlonia la scrittrice e femminista. Carlotta Vagnoli porta. in scena ’Le solite stronze’.

Il monologo che smaschera le ipocrisie sulle donne
Il monologo che smaschera le ipocrisie sulle donne

Un punto di vista scomodo e pungente, quello di Carlotta Vagnoli. Da qui parte la sua riflessione a tutto campo sul ruolo della donna nella società attuale: un monologo teatrale inedito, che sarà portato da Sillaba in anteprima assoluta sul palco di Villa Torlonia Teatro, a San Mauro Pascoli, domani alle 21. In “Le solite stronze”, Carlotta Vagnoli – accompagnata dalla ‘drammaturgia sonora di Francesco Medda Arrogalla – demolisce e rovescia i luoghi comuni legati alla figura femminile, incalzando il pubblico con le sue provocazioni, smascherando le ipocrisie insite nella nostra cultura. Il tutto partendo da un assunto: al giorno d’oggi, chi non corrisponde allo stereotipo della brava donna “angelo del focolare”, finisce inevitabilmente tacciata di essere una stronza. Carlotta Vagnoli è scrittrice, femminista intersezionale, attivista per i diritti delle donne e contro la violenza di genere. Ha iniziato a scrivere come sex columnist per "GQ" e "Playboy" e oggi usa i social per divulgare temi riguardanti il linguaggio, la violenza, gli stereotipi.

Biglietti acquistabili in prevendita su www.liveticket.it con possibilità di utilizzare 18app e Carta del Docente. Prenotazioni telefoniche al 370.3685093.