Il nuovo scuolabus pronto a partire

Diciassette aziende hanno donato in tutto 70mila euro per acquistare il mezzo, sarà operativo dopo Pasqua

Il nuovo scuolabus pronto a partire

Il momento dei ringraziamenti del sindaco alle aziende, davanti alle scuole di Bagno di Romagna

Bella sorpresa a quattro ruote nell’uovo di Pasqua 2024 per gli alunni di Bagno di Romagna. Il servizio di trasporto locale, per gli studenti del Comune termale, aggiunge infatti un nuovo scuolabus, che entrerà in servizio a partire dal rientro dalle vacanze pasquali. Pochi giorni fa in Largo Moutiers a San Piero, davanti alla nuovissima sede della Scuola media Manara Valgimigli e della sede delle elementari Giovanni Pascoli, il sindaco Marco Baccini, ha ringraziato i titolari delle 15 aziende che hanno finanziato l’acquisto del nuovo Scuolabus ed insieme hanno assistito alla benedizione del mezzo impartita dal parroco monsignor Jacek Kusiak.

L’acquisto è stato gestito grazie ad una operazione di finanziamento pubblico-privato, coordinata direttamente dal sindaco Baccini, che nell’occasione ha rimarcato la spiccata responsabilità sociale manifestata dagli imprenditori del territorio, che hanno voluto partecipare all’operazione con un contributo complessivo di 70.500 che ha lasciato al Comune l’onere di coprire la differenza di 14.900. Hanno finanziato l’operazione Metallurgica Branchetti srl, Sermec Servizi Revisioni Meccaniche snc, Sampierana Spa, Ustec srl, Comitel srl, Para.Mount Immobiliare srl, River22 Sporting Club, Romagna Acque SpA, Cangini Giorgio, Formula Ambiente Spa, Confartigianato per il Sociale, Clas Società Cooperativa, Chiquadro Informatica, Idea Srl, Fondazione Asilo delle Grazie.

"L’aumento dei costi del settore auto-motive rischiava di essere un problema difficilmente gestibile – ha detto il sindaco Baccini –. Lo stesso mezzo acquistato nel 2018 al prezzo di 55.000 euro oggi costa infatti 30.000 euro in più. Ringrazio sentitamente gli imprenditori e gli enti che hanno contribuito a questa importante iniziativa, che migliora le condizioni di sicurezza dei trasporti scolastici del nostro Comune". "Il servizio di trasporto scolastico locale è gestito in via diretta dall’Ente Comunale, che si avvale di 4 autisti, che ogni giorno garantiscono il trasporto di circa 200 studenti verso le scuole il mattino e verso le abitazioni il pomeriggio, percorrendo l’ampio territorio abitato del Comune di Bagno, per una distanza complessiva giornaliera di 700 chilometri ed offrendo alle famiglie residenti nelle frazioni un servizio essenziale – ha aggiunto –. La gestione diretta è stata una scelta politica in controtendenza rispetto alla maggior parte degli enti locali, che si affidano a gestioni esternalizzate a soggetti terzi".

Gilberto Mosconi