In scena amori ed emozioni degli adolescenti

Domani pomeriggio al Petrella di Longiano ’Storia di un no’ apre la rassegna ’Sciroppo di teatro’ in collaborazione con Ater e i pediatri

In scena amori ed emozioni degli adolescenti

In scena amori ed emozioni degli adolescenti

È uno spettacolo di valore educativo, tant’è che può anche essere il medico ad "ordinare" di andarlo a vedere. Si intitola "Storia di un no" ed è di scena domani alle 16, al Petrella di Longiano. Con Annalisa Arione e Dario De Falco racconta ai preadolescenti tutte quelle emozioni che si provano al primo amore; emozioni che hanno e devono avere un nome perché possano essere classificate come buone o cattive. "Storia di un no", si avvale della consulenza di una psichiatra e di una psicologa e psicoterapeuta, ed è un progetto di welfare culturale che coinvolge complessivamente 25 comuni della regione Emilia-Romagna e 253 pediatri, di cui 4 nel Cesenate, che hanno in distribuzione, nei rispettivi ambulatori, i voucher che consentono ai giovani spettatori e rispettivi accompagnatori di accedere agli spettacoli pagando un biglietto a 3 euro, anziché 8.

Quando l’amore bussa al cuore dei ragazzi, spesso li trova impreparati ad affrontare situazioni e reciproci comportamenti, come nel caso di Martina e Alessandro, i protagonisti della rappresentazione. Lei ha 14 anni, orfana di madre, ha un padre attento e presente. Quando Alessandro, il "bello e impossibile " della scuola, quello con la felpa e il ciuffo le dice di essersi innamorato proprio di lei, Martina si sente benedetta dalla sorte. Ma Alessandro vive in casa la violenza del padre sulla madre e lui stesso esercita sulla fidanzatina atteggiamenti di possesso. Martina comprende che l’amore ha altri modi di esprimersi e dice basta, dice un no, creando con la sua consapevolezza una reazione a catena in grado di cambiare le cose anche nella famiglia di Alessandro. Gli attori sono a tu per tu, su di un palco privo di scenografie, in un rapporto diretto tra loro e sottolineano con un nome, una definizione, quei sentimenti, di rabbia ad esempio, che portano Alessandro a prendere a calci un bidone della spazzatura, ma che potrebbero sfociare in altre forme più pesanti e pericolose.

"Storia di un no" apre in maniera preziosa la rassegna "Sciroppo di teatro", di Ater Fondazione, alla terza edizione, un cartellone diffuso di 73 appuntamenti che prende il via proprio a Longiano per protrarsi, in vari teatri della Romagna, fino al 7 aprile I prossimi appuntamenti con Sciroppo di Teatro al Petrella saranno domenica 25 febbraio con Solitarium di Teatrodistinto, mentre domenica 10 marzo sarà la volta di OH! della compagnia Catalyst che a partire dal celebre racconto di Hervé Tullet trasforma il giovane pubblico in un "gioc-attore" grazie al potere della fantasia. I pediatri che hanno aderito all’iniziativa per gli spettacoli al Teatro Petrella sono: Sabrina Mariani e Viridiana Nanni di Savignano sul Rubicone, Roberta Ciambra di San Mauro Pascoli, Clara Maria Faedi di Gambettola.