M5S verso le comunali del 2024 "Valutiamo alleanze progressiste"

Il coordinatore provinciale apre alle coalizioni. "Negli ultimi anni abbiamo cercato accordi programmatici, quindi Pd e liste civiche locali sensibili agli ultimi e allo sviluppo sostenibile sono interlocutori importanti" .

M5S verso le comunali del 2024  "Valutiamo alleanze progressiste"

M5S verso le comunali del 2024 "Valutiamo alleanze progressiste"

di Andrea Alessandrini

Il M5S non disdegna la possibilità di coalizzarsi con le forze politiche di sinistra alle amministrative del 2024, nei comuni provinciali e anche a Cesena. Lo afferma Mauro Frisoni, consigliere comunale a Savignano, da marzo coordinatore provinciale di Forlì-Cesena, incarico affidato in via fiduciaria dal presidente Conte ascoltate le indicazioni dei referenti regionali, i senatori Marco Croatti e Gabriele Lanzi.

In che modo il M5S territoriale ha intrapreso il percorso per le comunali che si terranno il 9 giugno 2024?

"Stiamo organizzando incontri con iscritti e simpatizzanti nei comuni che andranno al voto l’anno prossimo fra i quali anche Cesena, dove è radicata una nostra presenza storica. Per noi saranno importanti i temi. Lavoriamo sulle priorità del territorio, sulle proposte per renderlo più forte e per costruire una nuova visione di città, nella logica del raggiungimento del bene comune e per migliorare la qualità della vita dei cesenati".

Nelle precedenti consultazioni comunali il M5S si è presentato da solo. Questa volta l’alleanza col Pd è possibile?

"Negli ultimi anni il M5S ha cercato accordi politici programmatici, per ottenere il raggiungimento dei suoi obiettivi: attenzione per gli ultimi, sensibilità per i temi ambientali e sviluppo economico sostenibile. Sono temi che a pieno titolo inseriscono la nostra linea politica nel campo progressista. Va da sé che il Pd e tutte le forze civiche vicine alle nostre prerogative, diventino per noi interlocutori importanti. Nel mio ruolo di coordinatore provinciale sto avviando, assieme agli attivisti e ai nostri eletti, un percorso di dialogo e di confronto con queste forze politiche".

Con Elly Schlein segretaria del Pd è più facile l’intesa a livello locale?

"Schlein ha dato un impulso più progressista al partito democratico. Ribadisco: saremo disponibili a dialogare con le segreterie locali in una logica di accordi non a prescindere, ma basati su obiettivi e programmi precisi".

In quale modo avverrà la scelta dei vostri candidati?

"Nel mio ruolo di coordinatore provinciale, in accordo con i coordinatori regionali, valuterò le candidature e i profili delle persone che decideranno di mettersi in gioco, partendo sempre da un confronto con gli attivisti del territorio e con il nostro consigliere comunale Capponcini. Il M5S è una forza politica matura, capace di poter governare le nostre città".